Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

E' successo nella mattinata dentro il cuore di Lecce. Tra i presenti c'era anche il coordinatore cittadino Mario Spagnolo. In sei ripresi dalle videocamere. Hanno tentato di strappare i vessilli del Carroccio

Erio Congedo nei pressi del gazebo.

LECCE - Un'aggressione nei confronti di alcuni esponenti della Lega, tra cui il coordinatore cittadino Mario Spagnolo, si è verificata in tarda mattinata in piazza Sant'Oronzo dove era stato allestito uno stand, ai piedi di Palazzo Carafa.

Secondo le prime ricostruzioni - sul posto sono accorsi agenti delle volanti e della polizia locale - un gruppetto di individui ha preso d'assalto il gazebo cercando di strappare i vessilli del Carroccio. Nel parapiglia una ragazza sarebbe rimasta contusa, necessitando poi di cure mediche. Ad agire sono stati sei soggetti, come si evince dalle videocamere di sorveglianza acquisite dalle forze dell'ordine, anche se collocate a una certa distanza. 

Immediata la solidarietà del candidato sindaco Erio Congedo, che dalla Lega è sostenuto nella sua corsa alla poltrona da primo cittadino e che subito dopo i fatti si è recato in piazza:  "Esprimo la massima solidarietà e vicinanza ai dirigenti e militanti della Lega, aggrediti questa mattina in centro a Lecce. È ferma la mia condanna nei confronti di degenerazioni infami e violente come questa, in cui è addirittura rimasta ferita una minorenne, costretta a ricorre alle cure in ospedale. Non è oltretutto la prima volta che esponenti dell’antagonismo leccese si rendono protagonisti di azioni inaccettabili come questa. Credo che il livello di guardia sia ormai stato raggiunto, se non superato. Sono certo che le nostre forze dell’ordine e la magistratura sapranno assicurare alla giustizia, in tempi rapidi, i teppisti responsabili di questa aggressione".

"Questa non è politica - ha proseguito l'esponente di Fratelli d'Italia -. La politica è fatta di confronto, anche conflitto ma di idee e visioni, mai violenza. Mi auguro che parole di condanna giungano, senza alcuna indulgenza, da parte di tutti gli schieramenti politici, senza alcuna eccezione. Non possiamo in alcun modo consentire che questa gentaglia turbi il civile confronto democratico".

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento