Al "Regina Pacis" moldavo il sottosegretario Budin

"Una visita - secondo don Cesare Lo deserto - che rappresenta un riconoscimento". Domani pomeriggio ci sarà anche l'ambasciatore italiano Mancini

Al "Regina Pacis" di Chisinau il sottosegretario per il Commercio estero moldavo, Milos Budin. La visita si terrà domani pomeriggio in occasione del "Businnes forum sulle relazioni italo-moldave" in programma nella città della Moldova. Budin presiederà i lavori del forum, nella visita sarà accompagnato dall'ambasciatore d'Italia in Romania e Moldova, Massimo Mancini. Sarà accolto da monsignor Cesare Lodeserto e dai suoi collaboratori. Ma anche dai ragazzi di strada che la Fondazione "Regina Pacis" accoglie in Moldova. I ragazzi strappati al degrado di una vita nei tombini sono ospitati nella casa di Chisinau e in quella di Tiraspol.

Al "Businnes forum sulle relazioni italo-moldave" di Chisinau, organizzato dall'Istituto nazionale per il Commercio Estero, verrà anche presentato il "Progetto fattoria" della Fondazione Regina Pacis: duecento ettari a nord di Chisinau saranno sfruttati per la produzione di alimenti destinati alle mense degli anziani e dei poveri assistiti dalla Fondazione che, ha fatto notare don Cesare, "ormai è un riferimento per i ragazzi di strada di Chisinau". E la visita di Budin, secondo il prelato, "rappresenta ancora una volta un riconoscimento, ma anche l'occasione per conoscere maggiormente l'impegno della Chiesa italiana e del volontariato nei Paesi dell'Est".

A marzo la Fondazione ha avviato in Moldavia la costruzione di due strutture, la prima nella Capitale, destinata ad essere un luogo di preghiera e formazione per i giovani, la seconda nel villaggio Varvareuca, destinata all'assistenza degli anziani e dei bambini. La Fondazione poi si prodiga per il ritorno a casa volontario delle ragazze vittime di tratta che, recuperate lungo gli itinerari dello sfruttamento in Italia, chiedono sostegno nel rientro in famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento