Alcol alla guida, tolleranza zero: 44 patenti ritirate

Gallipoli, Otranto, Santa Cesarea Terme: messe subito in pratica da carabieri e polizia le modifiche del ddl su sicurezza stradale, che modifica qualcosa come oltre 80 articoli del codice della strada

aa-18
GALLIPOLI - Come era prevedibile. L'introduzione delle nuove norme sul codice della strada non potevano che abbattersi sulle patenti di quanti, nella notte appena trascorsa, si erano infilati nelle auto per fare rientro a casa dopo la notte trascorsa in discoteca, nei disco-pub disseminati lungo le coste salentine, o dopo avere assistito ad uno dei tanti eventi che caratterizzano da queste parti l'estate. La tolleranza zero entrata in vigore dopo la mezzanotte e subito applicata con le recenti modifiche del ddl sulla sicurezza stradale, che modifica qualcosa come oltre 80 articoli del codice della strada (in seguito i punti più salienti), è stata applicata per esempio alla lettera dai carabinieri della compagnia di Gallipoli, che nell'ambito del consueto largo raggio notturno ha portato i militari al ritiro di 26 patenti. I colleghi della compagnia di Maglie ne hanno ritirate di patenti 15.

Il record sull'applicazione della tolleranza zero, o meglio uno dei primi neo patentati a dovere pagare lo scotto delle nuove regole sul codice della strada, lo si è avuto proprio nel Salento: un giovane di 18 anni, che dopo i controlli all'etilometro sul suo tasso alcolemico avevano un valore di appena 0,43, è stato multato dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza, 155 euro di sanzione e 5 punti decurtati sulla patente. Va ribadito, tutto per un tasso di alcool fino a ieri (0,43) sotto la soglia massima consentita dalla "vecchia" legge.

Mediamente la quantità di alcol tra le persone fermate dai militari si è aggirata tra 0,66 e 2,64. Questo ultimo dato, ben oltre invece il limite consentito, è riferito ad un turista di Roma: già alticcio, si era messo alla guida di una Fiat 500 appena noleggiata e si stava dirigendo verso la Gallipoli-Lecce per far rientro nella capitale dopo una settimana di vacanza trascorsa nel Salento.

Nello specifico, su un totale di 559 automobilisti sottoposti nella notte su tutto il territorio lungo la costa ionica, come detto, 26 patenti sono state ritirare e 19 persone sono state denunciate per guida in stato di ebbrezza con relativo ritiro e sospensione della patente.

Patenti ritirate agli automobilisti anche nei posto di blocco predisposti dai carabinieri della compagnia di Maglie nelle marine del Comune di Otranto e Santa Cesarea Terme, tre le zone più gettonate dal popolo dei vacanzieri. In seguito ai controlli i militari hanno ritirate 15 patenti, di cui 11 per abuso di alcol e altre quattro perche chi si era messo alla guida aveva fatto precedentemente uso di sostanze stupefacenti.

Controlli della polizia

Controlli della polizia lungo le litoranee adriatica e ionica. Sessanta le persone controllate, giovani, prevalentemente, tra 18 e 32 anni, tra le 3 e le 5 di questa mattina. Le località marine dove sono stati effettuati i posti di blocco sono sempre le stesse, quelle maggiormente frequentate e dove insistono i commissariati di pubblica sicurezza, Gallipoli, Nardò, Otranto e Taurisano. E 3 patenti ritirate ad altrettanti automobilisti per guida in stato di ebbrezza.

Otto invece i locali controllati e 5 i titolari sanzionati per irregolarità riscontrate nella somministrazione di bevande alcoliche. In particolare nella marina di Mancaversa, gli agenti hanno elevato multe per 9mila euro, proponendo anche la chiusura delle attività. A Gallipoli, poi, i poliziotti della questura di Lecce hanno denunciato tre gestori di locali che avevano organizzato, senza le necessarie autorizzazione, serate da ballo. Anche in questa circostanza elevate multe per oltre 11mila euro.

Anche a Salve, denunciato il titolare di un esercizio pubblico che aveva organizzato una serata senza autorizzazioni e perché aveva somministrato ai clienti bevande alcoliche in assenza del rilevatore di tasso alcolemico e senza aver esposto le relative tabelle.

Cosa prevede il nuovo ddl sulla sicurezza stradale

La legge modifica oltre 80 articoli del codice della strada. Ed una parte del decreto è entrato in vigore questa notte, sabato 31 luglio, proprio mentre scattava l'esodo estivo per milioni di italiani.

Allora, ricapitoliamo: alcol zero per neopatentati e conducenti professionali. Minicar: da oggi prevede la guida accompagnata da un adulto per i minori di diciassette anni, inoltre, nel caso in cui il minorenne necessita della autovettura per motivi di lavoro è stata ideata una patente ad ore che prevede la possibilità di guidare tre ore al giorno per favorire gli spostamenti.

E poi, notifiche in 90 giorni, rateizzazione delle multe oltre i 200 euro per i meno abbienti, guida accompagnata a 17 anni, patente a ore in caso di ritiro del titolo di guida: 3 ore al volante per andare al lavoro o assistere parenti disabili.

Arriva anche una prova pratica per condurre i ciclomotori e un esame per recuperare i punti persi sulla patente. Più controlli per gli over 80 che per ottenere il rinnovo dovranno sottoporsi a una visita medica biennale per accertare i requisiti fisici e psichici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento