Alla guida con un tasso alcolemico da record, ben otto volte oltre il limite

Un 40enne di Diso è finito nei guai dopo un controllo. Nel sangue un valore di 4,28 grammi per litro, oltre la soglia del coma etilico

LECCE – Come sia riuscito a mettersi alla guida della sua Fiat Punto è un vero mistero. L’automobilista, un 40enne di Diso, L.C., sottoposto ad accertamenti con l’etilometro, ha raggiunto il valore record di 4,28 grammi per litro, ben otto volte oltre il limite previsto dal Codice della strada per mettersi alla guida di un mezzo, che è di 0,50.

Un tasso alcolemico simile i carabinieri probabilmente non l’hanno mai rilevato e il loro intervento è stato a dir poco provvidenziale, con il ritiro immediato della patente. Secondo quanto previsto dai parametri della relativa legge, oltre i 4 grammi per litro si rischia il coma etilico, con difficoltà di respiro, sensazione di soffocamento, battito cardiaco rallentato, fame d’aria e, nei casi più gravi, la morte per arresto respiratorio.

La serata di follia alcolica del 40enne, fermato per un controllo dai carabinieri della stazione di Nociglia, è però proseguita. Durante la compilazione dei verbali ha rivolto ai militari frasi ingiuriose e minacciose. Per lui, oltre al ritiro della patente e al sequestro dell’autovettura, è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza e oltraggio a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Torna su
LeccePrima è in caricamento