Dal 2014 la casa allacciata abusivamente alla rete elettrica: dentro anche droga

Un 30enne di Torre Rinalda, la marina leccese, ristretto ai domiciliari dopo un’ispezione delle forze dell’ordine

Foto di repertorio.

TORRE RINALDA (Lecce) – I carabinieri eseguono un controllo nella sua abitazione: trovano piccole dosi di droga e un allaccio abusivo alla rete elettrica sin dal 2014. Fabio Saracino, 30enne residente a Torr Rinalda, ha ricevuto la “visita “dei carabinieri. I militari della stazione di Surbo, assieme ai colleghi del Nucleo cinofilo di Modugno, lo hanno infatti arrestato dopo una perquisizione nell’abitazione della marina leccese.

Dal controllo, infatti, è emerso che il 30enne si era collegato con il servizio di erogazione di energia elettrica completamente a “scrocco”. SARACINO FABIO-2All’interno dell’appartamento, inoltre, sequestrati pochi grammi di hashish e marijuana. Saracino è stato ristretto ai domiciliari.

Nel corso della mattinata, inoltre, i militari di Alessano hanno invece fermato Sergio Ingoglia, un 43enne residente nella cittadina del basso Salento, con l’accusa di furto aggravato. Dovrà espiare una pena di due mesi e 20 giorni di reclusione, per il reato commesso nel novembre del 2009. È stato ristretto ai domiciliari.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Ai domiciliari senza luce. Forse è meglio la galera

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto sul palo, l'auto si ribalta: muore due ore dopo in ospedale

  • Cronaca

    Viaggi e cene con i soldi dell’Ateneo: inflitti due anni e tre mesi di reclusione all’ex rettore

  • Attualità

    Affetto da rara malattia, vola in Spagna per l'Erasmus: una storia di buona sanità

  • Cronaca

    Ladri negli uffici di polizia locale, rubati 4mila euro e due personal computer

I più letti della settimana

  • Fa un incidente e chiede aiuto: il "soccorritore" tenta di stuprarla

  • Il futuro abiterà a Caprarica di Lecce, il borgo dove le case costano "1 euro"

  • Vigilante si uccide con una pistola: secondo suicidio simile in poche ore

  • Precipita dal tetto del capannone che voleva comprare, muore sul colpo

  • Brillantante servito invece di acqua, ispezioni di Nas e Asl nel bar

  • Misteriosa “rapina” a un corriere, scoperto l’autore: è la stessa vittima

Torna su
LeccePrima è in caricamento