Dal 2014 la casa allacciata abusivamente alla rete elettrica: dentro anche droga

Un 30enne di Torre Rinalda, la marina leccese, ristretto ai domiciliari dopo un’ispezione delle forze dell’ordine

Foto di repertorio.

TORRE RINALDA (Lecce) – I carabinieri eseguono un controllo nella sua abitazione: trovano piccole dosi di droga e un allaccio abusivo alla rete elettrica sin dal 2014. Fabio Saracino, 30enne residente a Torr Rinalda, ha ricevuto la “visita “dei carabinieri. I militari della stazione di Surbo, assieme ai colleghi del Nucleo cinofilo di Modugno, lo hanno infatti arrestato dopo una perquisizione nell’abitazione della marina leccese.

Dal controllo, infatti, è emerso che il 30enne si era collegato con il servizio di erogazione di energia elettrica completamente a “scrocco”. SARACINO FABIO-2All’interno dell’appartamento, inoltre, sequestrati pochi grammi di hashish e marijuana. Saracino è stato ristretto ai domiciliari.

Nel corso della mattinata, inoltre, i militari di Alessano hanno invece fermato Sergio Ingoglia, un 43enne residente nella cittadina del basso Salento, con l’accusa di furto aggravato. Dovrà espiare una pena di due mesi e 20 giorni di reclusione, per il reato commesso nel novembre del 2009. È stato ristretto ai domiciliari.

Potrebbe interessarti

  • I rimedi fai da te contro la micosi alle unghie

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Rimedi contro gli scarafaggi

  • Paleo dieta: come funziona e cosa mangiare

I più letti della settimana

  • Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

  • Muore la ragazza sbalzata dallo scooter: indagati due 14enni

  • Il malore improvviso, la caduta sull'asfalto. E poi arrivano gli angeli del 118

  • Batte con violenza fra collo e schiena sul fondale basso, 22enne in codice rosso

  • "Quell'uomo era morto. Una forza interiore mi ha spinto ad andare avanti"

  • Suv fuori controllo punta su di lei: con istinto felino la donna si mette in salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento