Allarme rapine. Scavalcano muro della villetta di un professionista, caccia ai quattro

Minuti da incubo per un notaio di Arnesano che, nella serata di ieri, si è ritrovato in un faccia a faccia con quattro individui armati e coperti da calzamaglia. La vittima ha urlato ed è riuscito a metterli in fuga. Indagini in corso per chiarire se possano essere gli stessi autori dei colpo delle ore precedenti

Foto di repertorio

ARNESANO – La media è di una al giorno. Forse sono gli stessi, ma di certo c’è che non concedono tregua. E’ allarme rapine nel Salento. Nella tarda serata di ieri, in quattro hanno provato a mettere a segno un altro colpo ai danni di un notaio di Arnesano, Andrea Tavassi. Fortuna ha voluto che l’uomo abbia assistito all’arrivo della banda, composta da almeno due individui armati di pistola e con il volto coperto da calzamaglia.

I malviventi avevano già scavalcato il muro di recinzione del giardino, ed erano pronti per passare all’azione. Ma il malcapitato, alla finestra per una coincdenza, si è ritrovato davanti i balordi e ha lanciato un urlo. Poi, nonostante il terrore, ha attivato immediatamente il sistema di allarme di cui è dotato l'appartamento, mettendo  in fuga i rapinatori. Si è poi rivolto alle forze dell’ordine e, sul posto, sono giunti i carabinieri della stazione di Monteroni di Lecce, guidati dal maresciallo Giordano Protopapa, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce, diretti dal tenente Rolando Russo.

I militari hanno allestito posti di blocco in zona, e setacciato l’isolato alla ricerca di videocamere di sorveglianza. Hanno ascoltato il racconto della vittima per recuperare il maggior numero di elementi che aiutino alla ricostruzione dell’identikit. Sconosciuta, al momento, l'autovettura utilizzata per la tentata rapina. I filmati estrapolati dall'impianto installato nella villetta non è detto siano utilizzabili. In compenso, quelli recuperati dalla zona potrebbero essere comparati con quelli già finiti nelle mani dei carabinieiri della compagnia di Campi Salentina.

Al momento, infatti sembra più che plausibile che a tentare la rapina siano stati gli stessi che, la mattina precedente, hanno invece  messo a segno un colpo da migliaia di euro, dopo aver immobilizzato una donna, nella villetta di un imprenditore di Carmiano. Appena la sera precedente, altro colpo analogo ai danni di un anziano di Montesardo, la frazione di Alessano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento