Indagini su un alloggio popolare a Trepuzzi, interrogato il sindaco

Questa mattina, Taurino ha sostenuto (su invito del pm) il confronto con gli investigatori nella caserma dei carabinieri. Ascoltato anche il dirigente Florio

TREPUZZI - Ha risposto alle domande degli investigatori riguardo alla procedura di assegnazione di un alloggio popolare che lo vede indagato per abuso d’ufficio, il sindaco di Trepuzzi Giuseppe Taurino. Lo ha fatto questa mattina, accompagnato dall’avvocato difensore Cosimo Rampino, nella caserma dei carabinieri della cittadina che amministra. Proprio attraverso il difensore, il sindaco ha fatto sapere di confidare nella magistratura, ma non ha voluto aggiungere altro sulla vicenda, avvenuta nel maggio 2017, di cui rispondono anche due funzionari - la responsabile dell’ufficio tecnico (fino al 2 luglio 2017) Anna Maria Bianco, e il suo successore, l’ex assessore e attuale dirigente del settore urbanistica e Igiene urbana Giancarlo Florio - e la beneficiaria dell’immobile.

Sempre in mattinata, si è tenuto anche l’interrogatorio di Florio. Ora le dichiarazioni degli indagati saranno inserite nel fascicolo di cui è titolare il pubblico ministero Paola Guglielmi che lo ha “ereditato” dal collega Emilio Arnesano, arrestato a dicembre nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Potenza poiché ritenuto artefice di un sistema di scambi di favori illeciti con medici e avvocati salentini.

Secondo le indagini, la donna avrebbe partecipato al bando per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica pur non avendo i requisiti, né di reddito né di punteggio, ma attraverso una serie di manovre, come la procedura di sgombero (anche questa ritenuta illegittima) dall’appartamento dove risiedeva, avrebbe ottenuto sei punti, classificandosi prima in graduatoria. L’immobile, inoltre, l’inquilina (che nel frattempo si era trasferita in un’altra abitazione), non l’avrebbe occupato entro trenta giorni dalla consegna così come previsto dalla legge.  

Per questa vicenda il pm Arnesano aveva chiesto l’arresto di Taurino, ma la richiesta fu respinta dal gip.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento