Antonio Conte rischia il linciaggio a colpi di mazze

Il fatto nella serata a Spiaggiabella, marina di Lecce, al termine di un memorial di calcetto. Tre individui hanno tentato di aggredirlo in campo. Portato a casa, si sono ripresentati con le spranghe

Il torneo finisce in rissa. Meglio, in tentativo di aggressione. E ad andarci di mezzo non è certo un illustre sconosciuto. Tutt'altro. Protagonista, nientemeno che Antonio Conte, inseguito con mazze di legno fin sotto la sua residenza estiva di Spiabbiabella, marina di Lecce. Tanta paura, dunque, ed una fuga a gambe levate, difeso dagli amici che hanno fatto da sorta di scudo umano, per l'ex calciatore della nazionale azzurra, protagonista, suo malgrado, di una serata a dir poco da incubo. Neanche il tempo di festeggiare la vittoria con la sua squadra di calcetto, che è scattata la caccia all'uomo. Dai campetti di via Ortona, marina del capoluogo, fin sotto casa. Alle sue spalle, tre individui in via di identificazione, con tanto di mazze di legno al seguito, per tentare di prenderlo a randellate e vendicare, chissà, forse vecchie ruggini calcistiche mai sopite. Il fatto è accaduto intorno alle 19,30, al termine del "Memorial Francesco Renna", un giovane deceduto in circostanze tragiche alcuni anni or sono, oltretutto cugino dello stesso ex calciatore. Appena terminata la gara, che ha visto imporsi proprio la formazione dell'allenatore del Bari, sono improvvisamente comparsi in campo tre individui, che hanno iniziato a rincorrerlo, e non certo per chiedergli un autografo.

Difeso dagli amici, Conte è stato immediatamente condotto a casa, nella speranza che la storia finisse lì. E invece, i tre, a quanto è dato sapere, sarebbero andati anche sotto l'abitazione dell'ex giocatore, uscendo da una Y10 con tanto di mazze al seguito. E non avendo fra le mani il tecnico biancorosso, avrebbero quindi pensato di sfogare la loro ira prendendosela con suppellettili e auto, per poi fuggire all'arrivo, ancora una volta, di amici e conoscenti e soprattutto delle forze dell'ordine. Tre pattuglie di polizia, una dei carabinieri, un'altra della polizia municipale. Vista la gravità del quadro, attorno a Conte s'è formata una vera e propria cortina protettiva. Il caso è ora al vaglio degli uffici della Digos di Lecce.

Leccese doc, 39 anni, cresciuto nel vivaio del club di via Templari sotto l'egida del presidente Franco Jurlano, un tempo idolo dei tifosi salentini, Conte era da anni entrato nelle antipatie di molti per via di un gol rifilato al Lecce quando indossava la casacca della Juventus, con un'esultanza giudicata spropositata. Al di là della fatidica "vox populi", esistono mille versioni sulla vicenda nei blog dei tifosi di mezza Italia. L'escalation ha poi toccato l'apice con una forma di livore subentrata nei più quando Conte, a metà della scorsa stagione, ha "osato" diventare nientemeno che l'allenatore del Bari. Il livore s'è trasformato infine in rancore cieco quando, proprio con il Bari, ha rischiato di freddare il Lecce sul cammino della serie A. Un 2 a 1 in trasferta a fine stagione che ha spedito i salentini nell'inferno dei play-off. E per fortuna che l'obiettivo è stato raggiunto…

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (45)

  • Avatar anonimo di Sempre Per Roberto Italia 1
    Sempre Per Roberto Italia 1

    caro roberto italia 1 (e vale anche per chi esprime commenti senza concentrarsi a capire il senso della discussione) non hai proprio colto nel segno se hai sucitato reazioni...hai solo espresso il tuo parere personalissimo senza addurre alcuna motivazione valida, se non cieco moralismo. Chi ti ha risposto ha sostenuto le sue ragioni alle quali tu non sei in grado, evidentemente, di rispondere se non ripetendo siempre le stesse cose. Se devi intervenire saresti pregato di dare una risposta ai commenti altrui. Non sei nesuno per poter offendere tutti gli appassionati di calcio e per sapere quale sia il livello di cultura sportiva dei tuoi interlocutori...In Italia il fenomeno del campione che si esalta e tralascia lo sport è diffuso in tanti sport non solo nel calcio. I vari Cassina, Montano (spero che tu sappia chi siano) hanno sprecato un olimpiade, pur avendo tanto talento, per essersi concentrati per tre anni su altro, ed aver ripreso una vita sportiva solo quest'anno...Della violenza negli altri sport già ti è stato riferito in altro commento...Medita prima di sparare sentenze

  • Avatar anonimo di Andrea De Mitri
    Andrea De Mitri

    Ma italia 1 xchè?...x controcampo dove è sempre ospite un certo Mughini, e xchè quasi sicuramente sei Juventino? Amu capitu tuttu!

  • Avatar anonimo di Andrea De Mitri
    Andrea De Mitri

    ......e come disse Francioso ,quando subì una contestazione da noi ultras.....E' facile parlare( o in qst caso è facile scrivere)!

  • Avatar anonimo di Angelo P
    Angelo P

    sono daccordissimo con il signor roberto,e poi ci la mentiamo della violenza negli stadi.io amo il calcio ma queste situazioni sono veramente vergognose.io vorrei vedere gli altri nei panni di conte,a parole siamo tutti bravi.

  • Avatar anonimo di Roberto
    Roberto

    Sig. Max, credo che stucchevole sia lei e quanti si sentono offesi dal mio personale parere sul gioco del calcio. So benissimo di andare controcorrente con le mie affermazioni, ma ciò non toglie che nè lei, nè nessun altro potrà farmi desistere dall'esprimere pubblicamente tutto il disprezzo che nutro nei confronti del mondo calcistico. Se non le piace quello che dico, sono fatti suoi. Per essere più chiaro "non me ne può fregar di meno". Gli unici che sono caduti nel ridicolo o che anzi, hanno dimostrato di essere ridicoli, sono quanti hanno insinuato che il Sig. Conte ha sbagliato a farsi vedere a Lecce. Non si dimentichi che vivamo in un paese democratico, ove ognuno può esprimere liberamente la propria opinione. Ripeto, se non le piace la mia di opinione, sono affari suoi. Se mi accusa di essere stancante, evidentemente dimostra che con le mie affermazioni ho colpito nel segno.

  • Avatar anonimo di Emilio Faivre
    Emilio Faivre

    Non bisogna scusarsi, Salento. Per carità. Quello che chiediamo è solo un po' di attenzione alle parole. Sapevo ovviamente già che la questione avrebbe generato un putiferio, e infatti l'ho scritto prevenendo la pioggia di commenti. Cerco solo di portare gli utenti ad un minimo di attenzione nelle affermarmazioni. Noi siamo ogni giorno sotto tiro... con il lavoro che facciamo. Te lo posso garantire. Come ti posso garantire che a tanti non piace proprio quello che facciamo, perché in qualche caso emergono verità scomode. Per questo cerchiamo di pesare ogni parola, dandole il giusto senso. Non sempre forse ci riusciamo, ma ci proviamo. L'onestà, prima di tutto. Con se stessi, e con i lettori.

  • Avatar anonimo di Max .
    Max .

    Egregio sig. Roberto, lei è piuttosto stucchevole. Non le piace il calcio, non lo segua, ma non dia lezioni a nessuno per piacere, perché rischia di cadere nel più ridicolo moralismo senza costrutto, oltre a risultare oltremodo stancante.

  • Avatar anonimo di Salento Salento
    Salento Salento

    mi scuso con la redazione x il mio commento forse un po esagerato e fuori tema e capisco perche' non lo avete pubblicato. Le persone che hanno agito contro conte possono anche non essere dell'ambiente ultras anche se conoscendo il modo di pensare di certi elementi che ci sono in curva ne dubito. cmq sia quello che e' successo e' da condannare fermamente. Anch'io ho storto il naso quando conte e' andato ad allenare gli odiati baresi ma c'e' da dire che se conte non e' arrivato sulla panchina del lecce e' anche colpa loro che si sono opposti esageratamente. in cuor mio spero che un giorno conte arrivi a lecce e la societa' non si faccia influenzare da pochi scalmanati. colgo l'occasione x fare i complimenti alla redazione x questo splendido portale che ci tien e informati e ci da la possibilita' di dire la nostra........e dire attraveso voi ad antonio conte che non tutti i leccesi c'e' l'hanno con lui perche' in um certo modo ha dovuto agire cosi' x cause di forza maggiore. spero che riesca ad allenare in serie a....magari non con il bari. un saluto atutti e scusate ancora

  • Avatar anonimo di Bisogna Essere Seri
    Bisogna Essere Seri

    bel modo di comunicare caro mister italia 1. Sei offensivo ed abbastanza chiuso mentalmente. Italiano tipico benpensante è l'espressionew più idonea per te.Entri in una discussione che tratta di tutt'altro, parli contro il calcio e poi scappi cercamdo di manifestare superiorità. Non ti rendi conto che anche chi ha difeso il calcio con i suoi commenti ha condannato il gesto contro Conte. Fra l'altro come da più persone detto bisogna vedere quale sia la verità e se il calcio c'entra davvero. Oltretutto, tanti che come me hanno condannato il gesto e non capiscono il motivo di eventuale astio sportivo, se rapportato ad una vittoria in un derby, non tralasciano di evidenziare comportamenti non sempre limpidi del sig. Conte. La tua petizione contro il calcio è quasi nauseante signor italia 1. Chi ti scrive è uno sportivo vero, che ha giocato a calcio in campionati FIGC e che non accetta la tua superbia, anche perchè nel contempo ho praticato e pratico, come tanti appassionati di calcio, altri sport. Io, mio caro non sto praticamente dormendo pe vedere le Olimpiadi in televisione e l'unica cosa che non ho visto è proprio il calcio. Come vedi hai parlato a vanvera...E siccome lo sport IO lo conosco ti dico che il calcio è lo specchio della società come tutti gli altri sport. Naturalmente con numeri diversi e più grandi. Non credo che tu sia mai realmente entrato in un palasport, altrimenti sapresti che cose brutte succedono anche li. Ed a proposito di sport marci, ti dice nulla il doping nel ciclismo e nell'atletica, ti dicono niente i furti che l'Italia ha subito nella scherma e nella ginnastica alle Olimpiadi? Ti dice nulla lo scandalo della regata di vela alle Olimpiadi stesse? o l'exploit sospetto degli atleti cinesi? Non credo, perchè, forse, non sai nemmeno di cosa sto parlando. Detto questo ti rammento che nel bene e nel male, con i suoi difetti e contraddizioni, che noi veri amanti del calcio condanniamo, l'impresa calcio da da mangiare a migliaia di persone, non solo agli ignoranti miliardari da te citati.

  • Avatar anonimo di Roberto
    Roberto

    AH AH AH ! Mi si accusa di "calcare" la mano... Questa è la riprova delle "qualità" di certe persone che frequentano il mondo del calcio. Sarei pronto a scommettere che questi individui sarebbero pronti a difendere l'onorabilità del loro sport anche a suon di randellate nei miei confronti, sol perchè ho espresso liberamente la mia personale opinione. Non credo che questi elementi siano poi tanto diversi da quelli che hanno tentato di prendere a randellate il Sig. Conte. Per quanto mi riguarda ringrazio la redazione di lecceprima che mi ha dato l'opportunità di esprimere le mie idee intorno al tema calcio e la chiudo qui perchè non voglio "calcare" oltre la mano di certe persone...

  • Avatar anonimo di Redazione Lecceprima
    Redazione Lecceprima

    Allora, ragazzi. Forse non ci siamo capiti, visti gli ultimi commenti (che non si possono pubblicare, specie se si citano fatti per i quali non si hanno prove in mano, per quanto possano essere verosimili). Noi non difendiamo i teppisti. Né difendiamo gli ultras, buoni o cattivi che siano. Noi diamo SOLO notizie. Fate attenzione alle cose che scrivete. Ce lo devono dire le forze dell'ordine chi è stato, non si attacca qualcuno a priori. Attenzione, ripeto, alle cose che scrivete. Io non posso dire che Pinco Pallo è stato arrestato o denunciato, o che questo ha fatto questo gesto, o quest'alto un altro, in mezzo alla strada o in uno stadio, se non c'è un'ordinanza. E' presumibile che queste persone possano provenire dagli ambienti ultras, ma potrebbe anche non essere così. Per le spiegazioni ci pensano le forze dell'ordine. Ci sembra evidente come stia venendo meno quella collaborazione che avevamo richiesto.

  • Avatar anonimo di Per Fabio
    Per Fabio

    ti chierdo scusa se ti sei sentito tirato in causa, ma non ho assolutamente risposto al tuo commento che non era presente quando ho letto il mio. Effettivamente mi son rivolto al commento precedente al mio, ma in quel momento era quello di tale italia 1, che in seguito ha calcato ancora più la mano. Capisco che visto dalla tua parte il mio commento era anche offensivo ma non essendo una risposta a te il caso è chiuso, in quanto invece mi sembra tuttaltro che incivile se letto in risposta alle affermazioni di un personaggio che attacca il mondo del calcio, che ben poco c'entra con questa storia. Indipendentemente dai motivi, il gesto nei confronti di A.Conte è censurabile sotto tutti gli aspetti. Qui non stiamo discutendo del deprecabile comportamento di A. Conte ai tempi in cui giocava con la Juventus (che fra l'altro nulla a che vedere con la professionalità di un allenatore che viene a vincere a Lecce con la sua squadra non commettendo alcun reato) ma parliamo di un aggressione vergognosa, come vergognosi sono stati negli anni gli atteggiamenti di tanti tifosi (non parlo solo di ultras) del Lecce che hanno fomentato un odio nei confroni del giocatore. Conte ha fatto la sua scelta dopo un gol ed in tante altre dichiarazioni. Punto e basta. Non va considarato e non va apprezzato, ma fine della storia. D'altra parte nel salento c'è la moda di esaltare i figli della nostra terra solo perchè son salentini, salvo poi rimanere male in caso di comportamenti come quelli dell'ex capitano della Juve, forse ci vorrebbe maggiore obiettività nei giudizi. Non è che esaltare Moriero, ad esempio, cambia la situazione. Sportivamente Checco ha avuto più correttezza, tutto qui. Non è nemmeno giusto però mistificare una realtà che ha fatto di Conte un reticente durante un processo, altro che invocare la lettura delle carte processuali.

  • Avatar anonimo di Redazione Lecceprima
    Redazione Lecceprima

    "è evidente che lecceprima parteggi per chi ha picchiato conte, visto che censura i commenti in cui si definiscono gli aggressori quali ""incivili"". se ""incivili"" per voi è un insulto allora non siete che della stessa pasta di chi va in giro con le spranghe". Firmato A di A. Signor A di A, noi non parteggiamo certo per i teppisti, se i suoi commenti sono stati bloccati è perché fa citazione di altre persone e altri fatti (tra l'altro senza firmarsi), che non riguardano il caso specifico. Signor Maurizio di Casarano, buona parte delle sue affermazioni sul vandalismo, sul fatto che si si augura si arrivi ai responsabili, eccetera, eccetera, sono ovviamente condivisibili, ma il suo commento non è stato aggiunto perché non si può parlare di persone provenienti dalla curva senza prove per farlo. E' nostra intenzione evitare "scontri" fra tifoserie, anche solo virtuali. Specie poi se in assenza di riscontri oggettivi. Per gli altri commenti tagliati, c'è ben poco da dire. Alcuni sono troppo volgari. Le nostre scuse, invece, a Fabio, se s'è sentito offeso. Evidentemente abbiamo letto un po' superficialmente il commento di risposta di un altro lettore. Ad ogni modo ha avuto la possibilità di replicare a lui e di tirare anche le orecchie a noi. Due a uno per lei. A proposito di questo, ecco perché chiediamo la collaborazione dei lettori nel mantenere un certo contegno. Stiamo cercando ANCHE di lavorare, OLTRE che leggere i vosti commenti... Cercate di venirci incontro, anche segnalando quelle che ritenete scorrettezze o abusi. In generale, cercate di commentare in modo intelligente. Ricordate che non siamo certo obbligati a darvi la possibilità di esprimere un pensiero. E' solo un servizio ulteriore, del quale fare buon uso. Per voi stessi. Grazie.

  • Avatar anonimo di Iggino .
    Iggino .

    Se l'oggetto del discutere è l'aggressione a Conte, allora limitiamoci a questo e non spostiamo l'attenzione su altri argomenti: l'aggresione è assolutamente da censurare, senza se e senza ma, niente può giustificarla. STOP. Se vogliamo parlare dell'uomo Conte, ognuno la vede a modo suo, ma andiamo fuori tema. Questo vale sia per chi dice "se l'è cercata", sia per chi dice "dovremmo fargli un monumento".

  • Al di là di come siano andati i fatti, è inammissibile che ciò accada. Mi vergogno per gli insulti negli stadi, mi vergogno per ogni stupida polemica che offende la dignità umanao atto di violenza gratuito. E penso che andrà sempre peggio. Cerchiamo di essere seri e rispettosi del prossimo a Lecce come a Milano come dappertutto. Grazie

  • Avatar anonimo di Fabio D.F.
    Fabio D.F.

    ciao, innanzitutto mi congratulo e vi ringrazio per l'esistenza di questo sito che da alla possibilita a tutti noi leccesi lontani di poter leggere puntualmente cio che accade in tempo reale nel nostro salento. allo stesso tempo però mi dispiace che per un mio commento che mirava, e lo sottolineo, a ripudiare il gesto di pochi sconsiderati che nulla hanno a che fare con noi tifosi del lecce. Il mio punto di vista è che Conte non si è comportato bene a lecce, non in quanto allenatore del Bari, figuriamoci, in questo calcio tutto accade; ma il suo gesto all'uscitaè stato a mio avviso disgustoso. QUESTO MIO COMMENTO HA SCATENATO L'AMICO DI GALLIPOLI CHE HA RIVOLTO NEI MIEI CONFRONTI SENZA CONOSCERMI FRASI DEL TIPO:...con la sua limitatezza mentale rappresenta il classico personaggio inutile alla società.. Ecco perchè bacchetto la redazione, visto che gli insulti andavano censurati non credo il commento di tale persona sia meritevole di lettura. Probabilmente mi asterrò in futuro di lasciare altri commenti considerando la poca gentilezza di determinate persone poco educate.

  • Avatar anonimo di Max Da Lecce
    Max Da Lecce

    sulla reticenza di Conte in tribunale...Esiste una sentenza anzi ne sistono tre!! Leggiamole prima di parlare a vanvera. Non sputiamo chiacchere lette su giornali o sentite in reti poco attendibili, che ritengo essere la causa principale di queste violenze.

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    Siamo proprio sicuri che questa faccenda abbia a che fare con il calcio??? E che non sia per altre cose? E siccome trattasi di Antonio Conte fa notizia? E siccome trattasi di tifosi, i giornalai sono pronti a mettere in piedi il discorso Ultras ? Io rifletterei un tantino su questa cosa.

  • Avatar anonimo di Redazione Lecceprima
    Redazione Lecceprima

    Abbiamo già sottolineato che certi commenti particolarmente offensivi nei confronti di Antonio Conte o di altre persone o gruppi di persone non saranno accettati. Non fatecelo ripetere. Ce ne sono già cinque o sei che non troveranno spazio, perché si spingono oltre la polemica. Un conto è fare polemica, appunto, altro è utilizzare la notizia per gettare fango su tutto e tutti. Cerchiamo di essere SERI. E ricordiamo che questo NON E' UN BLOG DI TIFOSI. Grazie.

  • Avatar anonimo di Davide Perniciosu
    Davide Perniciosu

    che questa punizione punitiva sia nell'ambito del mondo del calcio?

  • Avatar anonimo di Max .
    Max .

    Complimenti al signore che proviene da Italia1 (che pianeta è?), per la disamina molto intelligente e non da minchia come noi tifosi di calcio. Ah, chi non rende testimonianza davanti ad un tribunale o è reticente non mi rappresenta a prescindere, cari juventini. E poi juventino, interista o milanista la sostanza sempre la stessa è...

  • Avatar anonimo di Roberto
    Roberto

    Lo sport dovrebbe essere tutt'altro che veleni ed io ribadisco il mio parere personale su questa specie di sport: da ABOLIRE ! Di sport cosa c'è ? Le partite aggiustate e concordate a tavolino ? Il doping ? Gli incassi miliardari delle società calcistiche ? Gli stipendi da miliardario che vengono elargiti ad ignorantoni sol perchè sanno tirare 2 calci (spesso anche male) ad un pallone, in un Paese ed una terra quale è il Salento piena di miseria e di gente che tira a malapena a campare ? Bah, sarà un discorso forse un pò qualunquistico, ma per me il diavolo e l'acquasanta, nella mia cultura, non devono coesistere. Il calcio di oggi (quello di venti e più anni fa mi piaceva!!!) è come la formula 1: vince chi ha più soldi. E' inutile prenderci in giro e continuare a dire che è lo sport più seguito. Voi lo vedete come uno sport di nicchia ? io lo vedo come uno sport di e da minchia. Senza offesa per nessuno, naturalmente. A me non piace una società con "la testa nel pallone", della quale parecchi commentatori dimostrano di farne parte a pieno e vario titolo. Sono stato, in passato, allo stadio. Ho visto tanta brava gente intenta pacificamente a guardare la partita, così come ho visto tanta altra meno brava gente intenta a fare di tutto tranne che a guardare la partita. Personalmente non ci porterò mai i miei figli, anzi continuerò a spiegare loro che il calcio, al pari della formula 1, è uno sport finto circondato e frequentato da imbecilli veri (con poche eccezioni).

  • Avatar anonimo di 11 79
    11 79

    Non ho parole! credo che per quanto "GRAVE" possa esser considerato il famigerato tradimento d Conte, non meriti sicuramente un pestaggio. Purtroppo gli episodi sportivi sfociano con troppa leggerezza nela violenza, così come tante altre situazioni. è un problema di cultura, non possiamo pestare una persona solo perchè allena la squadra nemica o esulta, per quanto possa essere un gesto anti-sportivo non può essere ripagato con un pestaggio.Purtroppo questi episodi sono all'ordine del giorno, anche il più stupido battibecco sfocia con facilità in pestaggio, bisogna cambiare la mentalità, siamo una popolazione di nervosi.

  • Avatar anonimo di Antonio Tsfmi
    Antonio Tsfmi

    Una riga di deplorazione del fatto e cinque , dieci o più righe di critica al comportamento dell'aggredito significano di fatto una giustificazione di quanto accaduto. Come quando si diceva che un poco gli ebrei se la cercavano con la loro bravura nelle attività economiche e in particolare bancarie (un tempo si diceva che le banche succhiano il sangue della gente,oggi lo si dice solo quando conviene). Le opinioni da esprimere in un commento di un fatto come questo sono per me almeno le seguenti: 1)gli autori della aggressione,come i devastatori di autogrill,come i picchiatori da stadio, sono da considerare meri deliquenti? Per me sì. 2)devono scontare le conseguenze dei loro atti (carcere o altro)? Per me sì. 3)Va garantita la sicurezza delle altre persone aldilà del fatto se mi risultino o meno sgradite? Per me sì. Se un commento non è chiaro su questi punti, per me non è interessante.Saluti

  • Avatar anonimo di Andrea Ingusci
    Andrea Ingusci

    ripeto, niente può giustificare l'episodio di ieri sera. Accantoniamo per un attimo il fatto e parliamo del personaggio Conte. Io tutta questa stima non ce l'ho per Conte perchè io non ho la memoria corta e di Conte soprattutto ricordo le omissioni e le reticenze al processo per doping alla Juventus. Conte faceva parte della squadra di quell'altra bella pezza di Lippi, quello che disse all'accusatore Zeman che se uno è contro il sistema si deve levare di torno, e su Conte si addensarono molti dubbi e sospetti (sui valori non proprio normali del suo sangue) in quel periodo. Durante tutto il processo lui e gli altri si limitarono a un "Non so". Per me lui non rappresenta nessun esempio e nessun campione.

  • Consiglio agli uomini primitivi (e ce ne sono tanti in questo evoluto Salento) che giustificano il pestaggio a Conte dicendo che se l'è cercata di tornare nelle loro caverne di Roca a continuare le pitture murarie e le scene di caccia. Qual'è la colpa di quest'uomo tale da meritare un pestaggio squadrista davanti alla famiglia intera? L'aver accettato di allenare il Bari? Mamma che reato! Fino a che si resta nella rivalità sportiva, sono ben accetti i vaffanBIP allo stadio, le scritte sui muri, gli striscioni provocatori. Ma quando 4 fascisti ti aspettano davanti casa armati di spranghe per una spedizione punitiva da legge del taglione, ben consci che l'80% dei leccesi ti darà ragione, allora da leccese non-idiota auguro con tutto il cuore che il tifoso giustificazionista abbia i dispiaceri calcistici più grandi, retrocessioni, sconfitte e umiliazioni sul campo. Cosi invece di andare in giro armato di mazze, questo pseudotifoso possa trascurare il calcio e dedicarsi a tempo pieno alla caccia al mammuth e alla concia delle pelli, per cui è sicuramente più portato.

  • Avatar anonimo di Emilio Faivre
    Emilio Faivre

    Tre auto della polizia, una dei carabinieri, una della municipale. Alla Gazzetta dello Sport Antonio Conte ha dichiarato: "Ho passato un brutto quarto d'ora, anche perché c'era la mia famiglia" (http://www.gazzetta.it/Calcio/Primo_Piano/2008/08/17/conte.shtml). La "Rosa" parla anche di un pugno preso da Conte, del quale, non avendo io certezza nel momento in cui ho dovuto operare una ricostruzione dell'accaduto, non ho comunque scritto. Altri, ieri sera, hanno parlato addirittura di una decina di persone e di catene, altro elemento di cui non ho contezza... come vede esistono diverse versioni (questo può accadere, in certi casi non è smeplice ricostruire minuziosamente un fatto), ma nessuna tende a sminuire l'episodio. Signor "G" (tra l'altro potrebbe tranquillamente firmarsi, per avvalorare le sue tesi) non siamo volgari cacciatori di scoop. A titolo personale, le dico tranquillamente che come molti leccesi non ho in amore Conte. Ma sul lavoro non ho remore a raccontare i fatti. Piuttosto, lei è convinto davvero che non sia successo nulla di particolare? Risposta a chi ha criticato il mio "leccese doc". Mi risulta che Conte sia leccese di Lecce, quindi resta tale anagraficamente.

  • vorrei dire due cose : sicuramente la violenza non aiuta a far crescere la comunita ma vorrei dire anche che antonio conte non e un santo con la sua juve esulto' tipo che aveva vinto la champions league dimenticandosi il rispetto delle propie radici e con il bari poi e arrivato al culmine della sua non idoneita' leccese perche non puo essere un leccese e un mercenario e andato ad allenare il bari e oltretutto e venuto e si' e giocato la partita della morte contro di noi quando nelle precedenti partite vedi 0-1 in casa propia col treviso 1-1in casa COL modena e il pareggio scontato di chievo ma x favore non e un santo come persona anche se non sono gesti da fare come picchiarlo... ma farli capire che non e un leccese questo si perche antonio conte non e un LECCESE

  • Sicuro che questo odio nasca dal gol con la juve o dal fatto che lui sia diventato l'allenatore del bari? Non posso crederci. Io ritengo invece che sotto sotto ci sia molta Anti-juventinità e che questi pseudo tifosi o pseudo ultrà in realtà siano tifosi dell'inter o del milan e che con gli svilupi masmdiadici degi ultii tempi abbiano lievitato questo incomprensibile odio. Altre giustificazioni non ne tovo a meno che non sia stato l'effetto della droga o dell' alcol . Da leccese 100% credo che Conte abbia onorato questa città contribuendo significativamente a far conoscere il carattere generoso, caparbio e vincente della nostra gente, dimostarndolo sopratutto nei momenti più difficili della sua carriera e mi riferisco a suoi bruttissimi infortuni (il gol al lecce risale al ritorno di uno di questi). Se non sbaglio Conte con la Nazionale è arrivato a disputare la finale dei Mondiali in America e la finale degli Europei in Olanda e con la sua Juve ha vinto Scudetti CL Coppa Uefa coppa Italia e Intercontinentale. Cosa dovrebbe fare altro un leccese per essere stimato? Io auguro ad Antonio (abiamo la stessa età e da ragazzi abbiamo giocato insieme) una carriera impotante e che continui a lasciare il segno come lui ha sempre fatto, magari vincendo un giorno i Mondiali.

  • Be a dire la verita' sono proprio dispiaciuto!!!!!!! Dovrebbe sapersi comportare e parlare un po' meglio quella persona chiamata Antonio Conte. Secondo me lo sapeva bene e se lo aspettava che prima o poi gli accadesse una cosa del genere. Signori si nasce, nn ci si diventa. Grande Checco Moriero un esempio per tutti.........

Commenti meno recenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Alla partenza del primo Frecciarossa per Torino anche giovani aspiranti macchinisti

  • Incidenti stradali

    Scontro fra auto e moto sulla strada per il mare, centauro in ospedale

  • Cronaca

    Due proiettili in busta "recapitati" in giardino a un militare in congedo

  • Attualità

    A caccia di idee per destagionalizzare, firmando la pace con la Soprintendenza

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Travolto da un’autovettura, un 62enne perde la vita davanti alla moglie

  • Ore di apprensione a Casarano: rintracciato di notte 22enne scomparso nel nulla

  • Bancarotta fraudolenta aggravata: quattro imprenditori in arresto

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

  • "Mio padre brucia lo stipendio". Entra nel bar e sfascia le slot con una mazza

Torna su
LeccePrima è in caricamento