Era ai domiciliari dopo aver ferito la cognata, 39enne trovato impiccato

E' successo ad Aradeo. L'uomo, di origine tedesca, il mese scorso era stato arrestato per lesioni personali aggravate

ARADEO - Christoph Edler Von Hoeble, un 39enne nato in Germania, residente ad Aradeo, è stato trovato morto questa mattina in casa dalla moglie, con cui conviveva. Si è tolto la vita impiccandosi. La donna ha richiesto soccorso e sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione locale e gli operatori del 118 e. Per il 39enne non c’era più niente da fare.

L’uomo era ristretto ai domiciliari dal mese scorso. Era stato arrestato dai militari del Nucleo operativo radiomobile con l’accusa di lesioni personali, dopo una violenta lite con la cognata. La richiesta d’intervento era stata fatta nel cuore di una notte di aprile.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Edler Von Hoeble aveva appena colpito la donna con un coltello da cucina. Condotta d’urgenza in ospedale, al “Santa Caterina Novella” di Galatina, le erano stati riscontrati traumi a un braccio. Il 39enne era così finito in carcere e, successivamente, destinato ai domiciliari. E questa mattina, la tragedia scoperta dalla moglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

Torna su
LeccePrima è in caricamento