Aree agricole trasformate in discarica, scattano i sequestri e le denunce

L'operazione dei carabinieri del Noe a Minervino di Lecce su due terreni per oltre 30mila metri quadri. In tre nei guai

Immagine di repertorio.

LECCE – I militari del Noe di Lecce, nell’ambito di un’attività di rilevazione e controllo degli abbandoni e delle discariche abusive nel territorio di della provincia di lecce, hanno individuato a Minervino di Lecce, due aree agricole contigue ampie rispettivamente 10mila e 22mila e 800 metri quadri, dove erano state realizzate due discariche abusive, abbandonando ingenti quantità di macerie da demolizione e costruzione (blocchi di cemento, mattoni, ritagli di marmo, pavimenti e lastricati) frammiste a terre e rocce da scavo, di cui al momento si sconosce la provenienza, e che in più punti risultavano anche livellate e tombate, realizzando terrapieni mediante l’utilizzo di escavatori e pale meccaniche.

La trasformazione del territorio e la conseguente deturpazione dell’area a vocazione agricola è emersa anche dalle foto satellitari, vista la dimensione delle aree interessate. Le aree e tre mezzi meccanici, rinvenuti sul posto, sono stati posti sotto sequestro preventivo. Tre persone sono state denunciate all’autorità giudiziarie in qualità di proprietari ed esecutori materiali delle discariche.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento