Marijuana e hashish nelle perquisizioni: in due agli arresti domiciliari

Personale della squadra mobile e del reparto prevenzione crimine intervenuti a Squinzano, i carabinieri della compagnia di Campi Salentina a Salice

Il material sequestrato a Squinzano.

SQUINZANO – Un 27enne di Squinzano, Marco Grasso, è stato arrestato martedì pomeriggio dal personale della squadra mobile e del reparto prevenzione crimine. L’uomo è stato notato, in un’area periferica del paese, salire a bordo di un’auto condotta da un’altra persona.

Pochi secondi dopo gli agenti sono intervenuti e, perquisendo la vettura, hanno trovato proprio sotto il sedile sul quale si era appena seduto il 27enne, una sacca con 14 dosi di marijuana per un totale di 56 grammi, un bilancino elettronico e del cellophane. Lo stesso materiale è stato ritrovato nell’abitazione dell’uomo, per il quale il pubblico ministero Massimiliano Carducci ha disposto gli arresi domiciliari (per il 27enne era il primo reato accertato).

A Salice Salentino, invece, i carabinieri della compagnia di Campi Salentina, hanno arrestato in flagranza di reato Renato Meo, di 68 anni. È stato trovato in possesso, durante una perquisizione eseguita con l’ausilio di una unità cinofila, di 80 grammi di marijuana, 30 di hashish, oltre che della somma di 300 euro in contanti, di un bilancino di precisione e di materiale di solito utilizzato per il confezionamento. Anche per il 68enne sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

  • Carabiniere ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: “Mi sentivo sobrio”

Torna su
LeccePrima è in caricamento