Violano gli arresti domiciliari: in due trasferiti in carcere

Un 48enne di Taviano e un 36enne brindisino, domiciliato a Lecce, trasferiti a Borgo San Nicola

Foto di repertorio.

TAVIANO – In due violano i domiciliari e finiscono in carcere. Nella giornata di ieri, a Taviano, i carabinieri hanno infatti eseguito un’ordinanza di aggravamento dell’esecuzione di pena nei confronti di Fabio Nobile, un 48enne del posto, già ristretto ai domiciliari presso la sua casa. La misura è stata emessa dall’Ufficio di sorveglianza del Tribunale di Lecce.

Il provvedimento scaturisce dalla comunicazione all’autorità giudiziaria da parte dei militari dell’Arma. Nello specifico, lo scorso 21 luglio, intorno alle 19  è stato identificato fuori dalla propria abitazione: stava infatti conversando con alcuni individui estranei al proprio nucleo familiare. L’arrestato è stato così accompagnato a Borgo San Nicola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche a Lecce una misura simile nei confronti di Cosimo Roppi, il 36enne brindisino noto alle cronache locali per diversi episodi: messo in prova ai servizi sociali, di recente è stato sorpreso con sette grammi di cocaina dai carabinieri della Sezione radiomobile della compagnia di Lecce. In quell’occasione è passato ai domiciliari fino a quando, nelle ultime ore,accusato di evasione, è stato trasferito in cella dagli stessi militari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento