Uno evade i domiciliari, gli altri dovranno scontare pena: 3 arresti

Un 27enne di Lizzanello, un 32enne di Matino e un 35enne di Corigliano d’Otranto: sono stati trasferiti tutti in carcere

Il carcere di Lecce

LIZZANELLO – I carabinieri non lo trovano in casa, ma in ospedale: ritorna in carcere. Francesco Longo, un 27enne di Lizzanello, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso lontano dall’abitazione, senza alcuna autorizzazione. Al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nell’istituto penitenziario di Borgo San Nicola.

Poche ore prima, inoltre, anche i carabinieri di Matino hanno raggiunto un ragazzo del posto. A Ion Andronache, 32enne noto alle forze dell’ordine, è stato notificato un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della repubblica di Lecce. Il provvedimento è scattato perché il ragazzo non ha presentato per tempo l’istanza per ottenere una pena alternativa alla detenzione. Ora dovrà scontare un anno di reclusione.

Infine, nella mattinata di oggi, a Corigliano d’Otranto è stato fermato un terzo individuo. Si tratta di Ettore Mangia, 35enne del luogo. E’ stato arrestato perché, a seguito di un’indagine, i carabinieri hanno raccolto elementi per dimostrate le accuse di maltrattamenti in famiglia, minaccia, estorsione e violenza a pubblico ufficiale. Condotte intimidatorie spesso sfociate in aggressioni verbali e anche fisiche nei confronti dei propri genitori: l’ultimo episodio, lo scorso 6 ottobre, gli è costato l’arresto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

Torna su
LeccePrima è in caricamento