Monili e pietre preziose per 300mila euro: presi gli autori del furto

Due uomini, identificati attraverso filmati di videosorveglianza, devono rispondere di un episodio risalente a giugno, a Monteroni di Lecce

Un fotogramma che riprende i due, poi identificati come sospetti autori del furto.

LECCE – Un’ordinanza di custodia cautelare è stata notificata dai carabinieri a due uomini accusati di furto in abitazione: si tratta di Fabrizio Pati, 48enne di Novoli e di Andrea Del Fiore, 37enne di Carmiano. L’episodio del quale devono rispondere si è consumato a giugno scorso a Monteroni di Lecce, nella casa di una donna dalla quale sono stati asportati monili di oro, pietre preziose e altri oggetti per un valore stimati di circa 300mila euro.

Del Fiore Andrea-3PATI FABRIZIO-3La task force istituita dai carabinieri contro i reati predatori si è messa sulle loro tracce passando al setaccio vari filmati prelevati da impianti di videosorveglianza installati nella zona dove si è consumato il colpo. Una volta raccolti concreti riscontri a carico dei due, i militari sono passati alle perquisizioni: nell’abitazione di uno dei due uomini è stata ritrovata parte della refurtiva, subito restituita alla legittima proprietaria.

La task force è costituita dai carabinieri delle sezioni operativa e radiomobile del Nor di Lecce e della stazione di Lecce Santa Rosa. Gli arresti sono stati effettuati con il supporto dei militari della stazioni interessate: Pati è stato condotto in carcere, Del Fiore invece ristretto in regime di domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento