Uno dalla ex nonostante il divieto, l’altro sorpreso a rubare da due comandanti di caserma

Le manette ad Aradeo e Lido Conchiglie. Un 40enne ha ferito un carabiniere, un 51enne colto in flagranza da due marescialli di passaggio

Foto di repertorio.

ARADEO – Due arresti in flagranza di reato in poche ore, entrambi nel Gallipolino. Il primo nella serata di ieri, ad Aradeo, dove è stato tratto in manette Idrissa Guebe, 40enne del Burkina Faso. I militari del luogo, diretti dal maresciallo Sebastiano Mastrogiovanni, hanno infatti raggiunto l’abitazione di una ragazza di 25 anni, per notificarle un atto giudiziario. Ma all’interno dell'appartamento, hanno trovato Guebe, marito della giovane donna e sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna per una precedente indagine per maltrattamenti in famiglia.

Al momento dell’identificazione il 40enne ha opposto però resistenza ai militari, colpendoli con violenza. Ha persino provocato alcune lesioni a un uomo dell’Arma, senza riuscire a calmarsi. Soltanto dopo diversi tentativi, i carabinieri lo hanno placato e ammanettato per per resistenza, violenza e lesioni personali ad un pubblico ufficiale. Al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Lecce, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica leccese, Roberta Licci.Provenzano_Stefano_1-2

Anche all’alba di oggi, inoltre, un arresto in zona, questa volta a Lido Conchiglie. A finire in manette Stefano Provenzano, 51enne di Parabita, fermato dai militari della stazione di Sannicola, coordinati dal maresciallo Luca Russo. L’uomo è stato sorpreso mentre stava tentando di scardinare una grata metallica di una finestra, per accedere all’interno di un’abitazione estiva sul lungomare della marina gallipolina. Il caso ha voluto che, proprio in quel momento, stessero passando due comandanti di stazione a bordo di una pattuglia: oltre al comandante di Sannicola, anche il collega di Alezio, il maresciallo Paolo Novello. I sottufficiali si sono subito fermati, accertando anche tre altri tentativi di furto ad opera dello stesso autore. Hanno rinvenuto e sequestrato gli attrezzi da scasso e l’uomo posto ai domiciliari con l’accusa di tentato furto.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento