Uno dalla ex nonostante il divieto, l’altro sorpreso a rubare da due comandanti di caserma

Le manette ad Aradeo e Lido Conchiglie. Un 40enne ha ferito un carabiniere, un 51enne colto in flagranza da due marescialli di passaggio

Foto di repertorio.

ARADEO – Due arresti in flagranza di reato in poche ore, entrambi nel Gallipolino. Il primo nella serata di ieri, ad Aradeo, dove è stato tratto in manette Idrissa Guebe, 40enne del Burkina Faso. I militari del luogo, diretti dal maresciallo Sebastiano Mastrogiovanni, hanno infatti raggiunto l’abitazione di una ragazza di 25 anni, per notificarle un atto giudiziario. Ma all’interno dell'appartamento, hanno trovato Guebe, marito della giovane donna e sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla donna per una precedente indagine per maltrattamenti in famiglia.

Al momento dell’identificazione il 40enne ha opposto però resistenza ai militari, colpendoli con violenza. Ha persino provocato alcune lesioni a un uomo dell’Arma, senza riuscire a calmarsi. Soltanto dopo diversi tentativi, i carabinieri lo hanno placato e ammanettato per per resistenza, violenza e lesioni personali ad un pubblico ufficiale. Al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Lecce, su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica leccese, Roberta Licci.Provenzano_Stefano_1-2

Anche all’alba di oggi, inoltre, un arresto in zona, questa volta a Lido Conchiglie. A finire in manette Stefano Provenzano, 51enne di Parabita, fermato dai militari della stazione di Sannicola, coordinati dal maresciallo Luca Russo. L’uomo è stato sorpreso mentre stava tentando di scardinare una grata metallica di una finestra, per accedere all’interno di un’abitazione estiva sul lungomare della marina gallipolina. Il caso ha voluto che, proprio in quel momento, stessero passando due comandanti di stazione a bordo di una pattuglia: oltre al comandante di Sannicola, anche il collega di Alezio, il maresciallo Paolo Novello. I sottufficiali si sono subito fermati, accertando anche tre altri tentativi di furto ad opera dello stesso autore. Hanno rinvenuto e sequestrato gli attrezzi da scasso e l’uomo posto ai domiciliari con l’accusa di tentato furto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • A spaccare le pietre dovete andare!!!

  • Abbiamo bisogno di pene più severe

    • "suvvia" dai sti criaturi bbisogna cu mangiane puru noh?

Notizie di oggi

  • settimana

    Minacce e proiettili a Parabita: lo Stato accanto ai commissari nelle elezioni

  • Cronaca

    "Violentò la figlia della convivente": condannato a 7 anni e 4 mesi

  • Attualità

    Reddito di cittadinanza, sono oltre 8 mila le domande accolte tra Lecce e provincia

  • Politica

    Esuberi e rischio licenziamenti in Sirti: i lavoratori si fermano per 4 ore

I più letti della settimana

  • Finisce con la Porsche nei campi: muore durante il ricovero giovane imprenditore

  • Accerchiata la masseria dello spaccio. E in una grotta, droga a volontà e un'arma

  • Troppo gravi le ferite, muore in ospedale 25enne ferito in un incidente stradale

  • Attendono il direttore, arrivano i carabinieri: banda colta sul fatto

  • Cocaina, materiale esplosivo e arma in cassaforte: arresti e denunce

  • Sorpassa due auto, poi il frontale con la terza: 30enne in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento