homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Quasi mezzo chilo di “erba”, cocaina e anche un proiettile: un arresto

Un agricoltore di Taviano, di 42 anni, è stato sorpreso dai carabinieri intento a preparare dosi sul terrazzo della sua abitazione. Nelle perquisizioni trovati tre grammi di cocaina e tredici piante di cannabis in florescenza

 

TAVIANO – Le informazioni acquisite dai carabinieri si sono rivelate fondate quando i militari, verso l’ora di pranzo, hanno fatto irruzione nell’abitazione di Erwin Giardini, agricoltore di Taviano. Gli uomini dell’aliquota operativa del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Casarano – al termine di una serie di appostamenti - lo hanno sorpreso sul terrazzo, in un locale adibito a caldaia, intento a preparare dosi di marijuana.

Lì, all’interno di un contenitore nascosto tra utensili in disuso, i carabinieri hanno trovato una parte del quantitativo di marijuana complessivo, circa 450 grammi. Altra era nascosta nel fodero di una videocassetta trovata in uno degli automezzi in uso al 42enne, tutti perquisiti, mentre 3 grammi di cocaina, suddivisi in quattro dosi, sono stati rinvenuti in un marsupio. Nelle ricerche sono spuntati  fuori anche un proiettile calibro 6.35 oltre a materiale per il confezionamento delle dosi e 230 euro, presunto provento dell'attività di spaccio.

GIARDINI Erwin-2I carabinieri hanno imposto anche una perquisizione in una campagna – in uso all’agricoltore, peraltro già noto alle forze dell’ordine  - in contrada “Serrazzite” dove, tra il canale della bonifica ed un altro ideato dal Giardini per il recupero dell’acqua, sono “spuntate” tredici piante  in florescenza di marijuana, altre tra un metro e 20 centimetri e due metri, che venivano innaffiate con un adeguato sistema di irrigazione. L’uomo è stato arrestato per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, ma anche per detenzione illegale di munizioni e condotto, su disposizione del pubblico ministero di turno, Donatina Buffelli, nel carcere di Borgo San Nicola.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (16)

  • Lui Fra va a finire che non posso dire neanche come la pensa perche riscjùhio di essere sottoposto ad un controllo?? ma questa ti sembra democrazia secondo chi mi insulta e punzecchia per la grammattica io vivo all estero da tempo e non parlo mai l italiano e per scrivelo bhe sicuramente sono meglio di te Antonia/o

  • Gli spacciatori sono tutti venditori di morte!!! Vi darei 15 anni di galera. Caro moderatore "Emilio" ribadisco che alcuni commenti sono confessioni di reati e pertanto dovrebbero essere comunicati alle Autorità competenti!! Non mi spiego come mai miei 2 commenti non sono stati pubblicati forse perchè ritenuti offensivi.

    • Avatar anonimo di Emilio Faivre
      Emilio Faivre

      Cominciamo col dire che non sono il moderatore, ma il direttore. Non abbiamo veri e propri moderatori. Non mi risultano suoi commenti non pubblicati, tranne uno, molto tempo addietro, in una vicenda di Gallipoli, ma per un motivo molto semplice: non si poteva verificare la veridicità di una sua affermazione. Per quanto riguarda quelle che ritiene "confessioni di reato", essendo i commenti evidentemente visibili (mi sembra lapalissiano), le autorità, se lo ritengono, possono indagare. Non crede?

      • Buongiorno direttore. Quando si inserisce un commento e si da l'ok appare una frase che informa che il commento prima di essere pubblicato deve essere controllato da un moderatore. Ecco perchè l'ho chiamato in questo modo. Non sapevo che fosse il direttore. Per il commento ho visto che oggi è stato pubblicato...sicuramente in ritardo vista la mole di commenti che giungono, quindi mi scuso. Buon lavoro e grazie.

  • carissimo direttore , se non dipende da voi allora non pubblicate a nessuno ne' foto e ne' nomi e cognomi, la legge deve essere uguale per tutti.questo dipende da voi.

    • Avatar anonimo di Emilio Faivre
      Emilio Faivre

      Noi pubblichiamo tutto quello che sappiamo e tutto ciò che abbiamo e non quello che non sappiamo. E per favore, evitiamo le solite frasi fatte. Basta con le banalità e basta con le solite, vuote, inutili polemiche.

  • pubblicate grazie. per i poveri " disgraziati" mettete foto con nome e cognome, per gli avvocati accusati di usura neanche le in iniziali. due pesi e due misure .cordiali saluti

    • Avatar anonimo di Emilio Faivre
      Emilio Faivre

      E secondo te da chi dipende? Gradirei una risposta.

  • Libero agricoltore in libera agricoltura!

  • .....agricoltore? Ma dai,per piacere,non offendiamo la memoria di tanti contadini salentini,incurvati per la fatica,sotto il sole e per i carichi sulle spalle e per la zappa di cinque chili....!!!

  • legge di me@@@ rovinate ste persone per niente .....x stefania e ci mancherebbe mica e droga e che devo fare secondo dargli l ergastolo? ma non state bene ma come ragionate ERBA LIBERA con o senza leggi l erba sara libera cmq

    • Cara/o Thc-Legalized Bob, prima di scrivere il tuo commento ti sei fumata/o uno spinello o la grammatica non è il tuo forte? 

    • ....sono questi commenti che portano la gente a rifiutare la legalizzazione delle droghe leggere....ERBA LIBERA,tanto prima o poi lo sarà....la legalizzazione di queste sostanze va affrontata con seria scrupolosità e serietà senza estremismi di sorta con movimenti di sensibilizzazione supportati da valori,regole e basi scientifiche che facciano capire alla gente che tutto sommato la cannabis non è meno dannosa di tante altre sostanze già permesse come ad es.: l'alcool ed il tabacco e che potrebbe portare ad una sconfitta in uno dei settori di maggior introito della malavita.Per quanto riguarda altre droghe il divieto va mantenuto ed inasprito!

  • tanto tempo un giorno e sarà fuori!!!come l'altro ragazzo che presero martedi con 29 piante!!

  • Le droghe leggere bisognerebbe legalizzarle e controllarle vendendole in negozi specializzati.....sarebbe un grande affare per lo stato ed un brutto colpo per la criminalità!Inoltre la legalizzazione porterebbe al consumatore la sicurezza di assumere sostanze di una certa qualità evitando di acquistare,come succede oggi,prodotti sofisticati o come si suol dire "tagliati" con sostanze conclatamente tossiche o altro visto che la realtà è che nonostante la cannabis sia vietata nel paese è presente in enormi quantità e i consumatori sono milioni!Per quanto riguarda l'ipocrita scusa che sia nociva alla salute basti pensare ai danni ed alle morti che causano alcool e tabacco che però sono tutelati da una subdola legge che li rende liberi.Aprite gli occhi e mettete da parte le ipocrite etiche ecclesiastiche che lasciano il tempo che trovano!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In casa tre chili e mezzo di marijuana e una pistola a pallini, arrestato 21enne

  • Nardò

    Abbandono di rifiuti: inchiodati dai video in 50. Accertamenti anche sui tributi

  • Cronaca

    Due acquascooter a luci spente nell’Adriatico. Fermato un albanese dopo l’inseguimento

  • Economia

    Turismo, tra boom preannunciato e incidenza del sommerso. Il dubbio

I più letti della settimana

  • Un altro giro di giostra, la tragedia di Samuele sembra non aver insegnato nulla

  • Ingerisce tre fiale di cianuro, muore 30enne. Sarà disposta l'autopsia

  • L’amica non ha notizie da Facebook e chiede aiuto: 56enne trovata senza vita

  • Tragedia a Otranto: dimentica chiavi e si inerpica al secondo piano. La fune cede, muore 68enne

  • Notte della Taranta, con Carmen Consoli ritorno alla tradizione popolare

  • Insegnante salentina muore in un incidente a Palmanova

Torna su
LeccePrima è in caricamento