Calci e pugni a una donna per ottenere soldi: arrestato il figlio

Nei guai un 18enne di Racale, fermato la scorsa notte dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia

La stazione dei carabinieri di Racale.

RACALE  - Botte alla madre per chiederle i soldi per la droga: in manette un 18enne. Una triste storia alla quale i carabinieri hanno messo la parola fine, nella nottata scorsa, in una famiglia di Racale. G.N.I., un ragazzo del luogo, è stato accompagnato nel carcere di Lecce, dopo l’intervento dei militari.

Dopo aver preso a calci e pugni la vittima, una casalinga 41enne, il figlio si è poi dileguato per non essere fermato dalle forze dell’ordine. Ma queste ultime lo hanno cercato poi intercettato, nel cuore della notte, a Mancaversa, la frazione di Taviano.

Fermato e poi accompagnato in caserma, è stato dichiarato in arresto e poi accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola, alle porte di Lecce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento