Espulso dal centro di accoglienza, si barrica nella struttura con un coltello: arrestato

Un 21enne originario della Guinea è stato fermato, nelle ultime ore, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Sequestrata la lama da cucina

Foto di repertorio.

NEVIANO -  Espulso dal Cas, il Centro di accoglienza straordinaria per migranti individuata dalla prefettura, si barrica nella struttura rifiutandosi di uscire. L’episodio si è verificato nelle ultime ore, a Neviano e si è concluso con le manette nei confronti di un ospite del centro.

Si tratta di una 21enne originario della Guinea, fermato poco dopo dai carabinieri della stazione locale, allertati dagli operatori dipendenti del Cas. I militari, dopo averlo bloccato, lo hanno sottoposto a una perquisizione.

Nelle tasche dei pantaloni, hanno rinvenuto un coltello da cucina, lungo  23 centimetri, immediatamente posto sotto sequestro. Al termine del controllo, il ragazzo straniero è stato condotto presso la caserma del luogo e poi arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti

  • Un traguardo dopo l'altro: Lele dei Negramaro pronto alla 9 chilometri

  • Uova: quante ne possiamo mangiare e come cucinarle

  • Morso del ragno violino: sintomi, rimedi e cure

  • Bidoni della spazzatura, i metodi per averli sempre puliti e igienizzati

I più letti della settimana

  • Automobile si ribalta fuori strada, muore giovane madre di 33 anni

  • Torna il maltempo, allerta arancione: forti temporali attesi a partire da ovest

  • Violento nubifragio sferza il Salento. Strade allagate, centri in tilt

  • Frontale al rientro dal mare, donna di 38 anni grave in Rianimazione

  • Perde il controllo dell’auto e si ribalta: un 27enne in Rianimazione

  • Boato in piazza, esplode una bombola da sub: auto sventrata

Torna su
LeccePrima è in caricamento