Espulso dal centro di accoglienza, si barrica nella struttura con un coltello: arrestato

Un 21enne originario della Guinea è stato fermato, nelle ultime ore, con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Sequestrata la lama da cucina

Foto di repertorio.

NEVIANO -  Espulso dal Cas, il Centro di accoglienza straordinaria per migranti individuata dalla prefettura, si barrica nella struttura rifiutandosi di uscire. L’episodio si è verificato nelle ultime ore, a Neviano e si è concluso con le manette nei confronti di un ospite del centro.

Si tratta di una 21enne originario della Guinea, fermato poco dopo dai carabinieri della stazione locale, allertati dagli operatori dipendenti del Cas. I militari, dopo averlo bloccato, lo hanno sottoposto a una perquisizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle tasche dei pantaloni, hanno rinvenuto un coltello da cucina, lungo  23 centimetri, immediatamente posto sotto sequestro. Al termine del controllo, il ragazzo straniero è stato condotto presso la caserma del luogo e poi arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Arrivi da fuori regione: 20mila entro domenica, uno su tre dalla Lombardia

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

  • Notte di fuoco: distrutte quattro auto e danni a negozi. Immortalato un uomo

Torna su
LeccePrima è in caricamento