Nell’armadietto di casa oltre due etti tra cocaina e marijuana: coppia nei guai

Un 54enne in carcere e la moglie denunciata: fermati a Monteroni di Lecce. Deferiti altri due sempre per droga

La droga sequestrata a Monteroni di Lecce.

MONTERONI DI LECCE – Lotta allo spaccio nel Salento. In mattinata, per cominciare, i carabinieri di Monteroni di Lecce hanno arrestato un uomo di 54 anni, del luogo, con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Si tratta di Bruno Candini, fermato assieme alla moglie, una donna di 51 anni: quest’ultima denunciata in stato di libertà per lo stesso reato.

Video | Il fiuto del cane Fighter

Con l’ausilio del cane antidroga, infatti, i militari hanno perquisito un appartamento. Fighter, questo il nome dell’amico a quattro zampe, ha fiutato la sostanza all’interno di un armadietto, nel ripostiglio dell’abitazione. In un recipiente in plastica, vi erano due confezioni per 150 grammi di marijuana e varie dosi di cocaina per un peso totale di 107,5 grammi. Sempre nel mobile anche un bilancino di precisone in un marsupio e del materiale per il confezionamento delle dosi. Il tutto è stato posto sotto sequestro e l’uomo accompagnato in carcere.

ARRSTO MONTERONI 2-3

A Surbo e Melendugno

Nel corso della notte, inoltre, i carabinieri della sezione radiomobile leccese hanno eseguito un controllo e poi denunciato A.M., un operaio 40enne di Surbo, sorpreso a cedere una dose di cocaina a una donna. Quest'ultima segnalata alla prefettura di Lecce. A Melendugno, inoltre, deferita per lo stesso motivo anche C.A., una 45enne del luogo, trovata con 20 grammi di marijuana.

DENUNCIA MELENDUGNO-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento