Incendia le auto dei famigliari per futili motivi: finisce in manette

Un 38enne di Nardò, denunciato in un primo momento, ai domiciliari. Nei guai anche un 24enne magliese

Foto di repertorio.

NARDÒ – Un arresto, a Nardò per incendio doloso, lesioni personali, lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia. Francesco Guagnano, 38enne neretino, è stato ristretto ai domiciliari nelle ultime ore. Tramite una tanica di benzina, ha dato fuoco a due vetture, lo scorso 25 aprile, intestate a due famigliari. Era stato deferito dai militari, dopo il rogo, per quell’episodio dovuto a futili motivi. Ma, a seguito di indagini, è scattato l’arresto.

A Corigliano d’Otranto

I carabinieri di Corigliano d’Otranto hanno denunciato, in stato di libertà, F.P., un 24enne di Maglie, con l’accusa di furto. Le indagini hanno messo in evidenza come il ragazzo avesse rubato un i-Phone di proprietà di un 31enne di Giuggianello, lunedì scorso. La refurtiva, del valore di mille euro, è stata restituita alla vittima.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Congedo: "Filobus ed estimi, due errori del centrodestra. Salvemini? Senza coraggio"

  • Cronaca

    Rogo divampa nella notte: distrutti due mezzi di una ditta edile

  • Attualità

    “Rocco Chinnici e la nascita del pool Antimafia”, l’iniziativa in ricordo di Falcone e Borsellino

  • Politica

    Vita nuova per i pendolari salentini: in arrivo i treni moderni e veloci di Fse

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Fuori strada di notte con la Mercedes, viene ritrovato morto all'alba

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Esplode il distributore di bibite: operaio 23enne in prognosi riservata

Torna su
LeccePrima è in caricamento