giovedì, 24 aprile 18℃

In casa con cocaina, mannite e marijuana. Finisce nei guai un operaio 27enne

Un ragazzo incensurato residente a Melissano è stato ristretto ai domiciliari nel corso del pomeriggio. Durante la perquisizione, i carabinieri lo hanno trovato con la droga e con la sostanza da taglio, assieme a un kit per il confezionamento delle dosi. Dovrà rispondere di detenzione finalizzata allo spaccio

Redazione21 novembre 2013

MELISSANO – E’ finito nei guai per detenzione e spaccio di stupefacente. Un operaio 27enne di Melissano, incensurato, è stato infatti fermato nel pomeriggio dai carabinieri dell’aliquota operativa del Nucleo operativo e radiomobile di Casarano. Si tratta di Fabio Macrì, trovato in possesso di 0,3 grammi di marijuana e ulteriori 11 di mannite, una sostanza da taglio. Assieme allo stupefacente, il 27enne è stato anche sorpreso con un kit per il confezionamento delle dosi, da immettere sul mercato locale.MACRI Fabio-2

In casa, infatti, aveva nascosto del nastro isolante e vario materiale di confezionamento tra cui numerose buste di cellophane ritagliate, assieme a un bilancino di precisione. Prima che i militari dell’Arma facessero scattare anche una perquisizione all’interno dell’autovettura del ragazzo, quest’ultimo ha spontaneamente consegnato un involucro in cellophane custodito all’interno di un pacchetto di sigarette, conservato nell’abitacolo del mezzo, contenente 4,3 grammi di cocaina. Tutta la sostanza stupefacente e da taglio sono stati sottoposti a  sequestro, assieme al materiale di confezionamento e al bilancino.

Annuncio promozionale

Su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Emilio Arnesano, l’operaio è stato ristretto al regime degli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Melissano
arresti
droga

Commenti