Rimorchia un trattore in panne, poi lo fa sparire: 38enne in manette per estorsione

Circa un mese addietro, dopo aver aiutato un imprenditore agricolo il cui mezzo si era fermato durante alcuni lavori, un contadino ha offerto la sua proprietà come parcheggio provvisorio. Ma alcuni giorni dopo del veicolo non c'era alcuna traccia

Il mezzo agricolo ritrovato in un'officina di Tricase.

SUPERSANO – Si aspettava un gesto di cortesia, non di certo un’estorsione. Ma con ogni probabilità l’imprenditore agricolo non sapeva che la persona alla quale aveva chiesto aiuto, trovandosi con il proprio trattore in panne, era già nota alle forze dell’ordine.

Si è conclusa ieri sera con l’arresto di un 38enne di Supersano, Antonio De Matteis, colto in flagrante al momento di incassare una parte della somma richiesta, una storia iniziata circa un mese addietro quando la vittima, impegnata in lavori che gli erano stati commissionati, si era ritrovato con il mezzo in avaria.

A quel punto l’uomo si era rivolto ad un contadino della zona che, effettivamente, non aveva esitato ad interviene con il proprio trattore per rimorchiare quello fermo, assumendosi anche la responsabilità e senza alcun onere di custodire il mezzo nella sua proprietà, poco distante dal luogo dell’inconveniente tecnico.

Qualche giorno dopo, però, l’amara sorpresa per l’imprenditore agricolo: tornato sul fondo dove aveva lasciato il trattore, l’uomo scopre che del mezzo non c’è più traccia. Il contadino in un primo momento racconta di non saperne nulla, salvo poi ricontattare il proprietario del mezzo, essendo venuto a conoscenza dell’identità dei presunti autori del furto. Non solo:  De Matteis aggiunge di aver anche saputo che solo dopo il versamento di 6mila euro il trattore sarebbe stato restituito al legittimo proprietario.

A quel punto l’imprenditore ha chiesto garanzie sulle condizioni del mezzo oltre a precisare di non poter disporre di quella somma in poco tempo. E’ allora che il 38enne si è scoperto definitivamente, arrivando a dichiarare di essere lui l’intermediario e che DE MATTEIS Antonio-2avrebbe restituito il trattore solo alcuni giorni dopo il pagamento, in modo da sincerarsi che non ci fossero indagini dei carabinieri di mezzo.

E invece i militari del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Casarano erano già al lavoro, coordinati dal sostituto procuratore Roberta Licci che aveva intanto aperto un fascicolo in seguito alla denuncia della vittima, formalizzata nei primi giorni di ottobre. Il mezzo è stato ritrovato in un’officina di Tricase, il cui proprietario era ignaro dell’illecita provenienza. De Matteis è stato accompagnato nel carcere di Borgo San Nicola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento