Picchia la madre e pretende soldi. Poi prende a morsi un carabiniere

In manette un 27enne di Corsano, già segnalato in passato per maltrattamenti sulla donna: in carcere

Foto di repertorio.

CORSANO - Un 27enne di Corsano in manette con l’accusa di estorsione, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia nei confronti della propria madre. G.A.S. - queste le iniziali del suo nome che omettiamo a tutela della vittima- è stato fermato in flagranza di reato dai militari della stazione locale.

Già oggetto di segnalazione, per gli stessi motivi, ha continuato a vessare la donna, una 53enne del luogo, pretendendo ed ottenendo, con violenza anche di natura fisica e in due distinte occasioni, somme di 40,00 e 50 euro per acquistare la droga.

Nel corso dell’ennesima richiesta di intervento da parte della vittima, la donna è stata medicata e il 27enne, in preda a uno stato di agitazione psicofisica, ha aggredito a morsi sul braccio il carabiniere. Al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Lecce.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento