Durante l’ennesima lite una donna chiama il 112: fermato il marito violento

La vittima, davanti all’ennesimo episodio, si è rivolta ai carabinieri della stazione di Taviano: il coniuge trasferito nel carcere di Lecce

Foto di repertorio.

TAVIANO – L’ennesimo litigio fra le mura domestiche è stato bloccato dall’intervento dei carabinieri prima che potesse degenerare del tutto. Un uomo di Taviano è finito in manette, nelle ultime ore, a seguito della denuncia sporta dalla vittima.

 Si tratta della moglie, la quale si è rivolta alle forze dell’ordine per chiedere aiuto davanti a quei comportamenti ripetuti. Davanti a una nuova aggressione, la donna si è rivolta al 112 e ha chiesto un intervento urgente, temendo altre conseguenze più gravi.

Il coniuge è stato bloccato in flagranza di reato. Fermato dai militari della stazione locale, l’uomo è stato condotto in caserma e, al termine delle formalità di rito, trasferito presso il carcere di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento