Durante l’ennesima lite una donna chiama il 112: fermato il marito violento

La vittima, davanti all’ennesimo episodio, si è rivolta ai carabinieri della stazione di Taviano: il coniuge trasferito nel carcere di Lecce

Foto di repertorio.

TAVIANO – L’ennesimo litigio fra le mura domestiche è stato bloccato dall’intervento dei carabinieri prima che potesse degenerare del tutto. Un uomo di Taviano è finito in manette, nelle ultime ore, a seguito della denuncia sporta dalla vittima.

 Si tratta della moglie, la quale si è rivolta alle forze dell’ordine per chiedere aiuto davanti a quei comportamenti ripetuti. Davanti a una nuova aggressione, la donna si è rivolta al 112 e ha chiesto un intervento urgente, temendo altre conseguenze più gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il coniuge è stato bloccato in flagranza di reato. Fermato dai militari della stazione locale, l’uomo è stato condotto in caserma e, al termine delle formalità di rito, trasferito presso il carcere di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • Non solo Covid, pronto soccorso preso d’assalto. Medici e infermieri stremati

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento