Notte folle: rotti vetri di pullman, roghi di auto e nel mercato comunale

A Nardò teppisti contro i mezzi di Fse in stazione e una Fiat Idea bruciata. A Copertino date alle fiamme le cassette di un commerciante di frutta e verdura

Fotografie di Antonio Quarta.

LECCE - Atti di vandalismo che hanno provocato danneggiamenti di varia entità. In due casi, usando il fuoco che ha determinato vere e proprie distruzioni. E se c’è qualcosa di più di “semplice” gesti d’inciviltà, ovvero piste criminali vere e proprie, cercheranno di svelarlo le indagini, affidate in un caso alla polizia, in altri due ai carabinieri.

Di certo, dal cuore della notte alle prime luci dell’alba, in due grossi centri del Salento, quali Nardò e Copertino, non sono stati affatto momenti di tranquillità. Da mezzanotte e mezzo circa fino alle 8 di questa mattina, forze dell’ordine e vigili del fuoco sono stati al lavoro quasi senza soluzione di continuità per episodi che non sono collegati fra loro in alcun modo, ma che pure si sono avvicendanti a scadenza di poche ore gli uni dagli altri.

Il primo caso riguarda tre dei cinque pullman delle Ferrovie Sud Est in sosta nel parcheggio della stazione di Nardò. Un luogo facilmente accessibile anche per i malintenzionati, evidentemente.

Poco dopo mezzanotte qui è intervenuta una volante del commissariato di polizia, per via di alcuni danni che, con ogni probabilità, sono il frutto di teppismo allo stato puro, perché non sembrano avere una logica chiara, né un messaggio preciso indirizzato a qualcuno. Ignoti, infatti, usando forse pietre e mazze, hanno rotto vetri anteriori e posteriori dei mezzi di trasporto e spalancato porte.

Si spera che qualche videocamera possa aver immortalato qualcosa, magari il passaggio dei vandali che si sono divertiti soprattutto a infrangere i cristalli. Lunedì il commissariato predisporrà altri accertamenti. Ferrovie Sud Est, che ha in corso una riprogrammazione corse per domani, in modo da garantire il servizio, quantifica i danni in 5mila euro.

Ma la notte a Nardò era appena iniziata. Intorno alle 3,30, ecco un altro intervento, questa volta in via Parini. Qui era parcheggiata l’autovettura di una donna di 53 anni. La sua Fiat Idea è andata praticamente distrutta. I vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli non hanno potuto fare altro che spegnere le fiamme. Sul posto è intervenuta anche un’auto del Norm di Gallipoli, per i primi accertamenti investigativi. Le indagini, ora, sono in mano ai militari della stazione neretina. Non sono stati trovati segni di dolo, ma, ovviamente, non è un’ipotesi da escludere e i carabinieri stanno cercando di appurarlo. Per ora, non sembra che la donna abbia saputo riferire di un possibile movente.

E’ invece quasi sicuramente doloso il rogo divampato poco dopo l’alba di oggi nell’area  del mercato coperto comunale di Copertino, che ha l’ingresso su via Pietro Mascagni. In questo caso, le fiamme hanno interessato una trentina di cassette di legno e plastica di un commerciante 54enne, titolare di un chiosco di frutta e verdura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le fiamme sono state domate in questo caso da una squadra di vigili del fuoco provenienti da Lecce e hanno provocato anche l’annerimento della parete esterna dell’edificio. Non è chiaro neanche in questo caso il movente del gesto, segnalato ai carabinieri della tenenza locale. Il danno è da quantificare e le indagini sono appena iniziate.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento