Auto fuori strada nella notte: 18enne muore sul colpo

Gionata Indirli, di Porto Cesareo, è la giovanissimia vittima. Ricoverato in gravissime condizioni Piero Bettani, 19enne. Ferito, meno grave, anche un terzo giovane. Teatro: la Leverano-Porto Cesareo

La strada maledetta miete la sua ennesima vittima. Aveva solo 18 anni, Gionata Indirli, muratore di Porto Cesareo. E' morto tragicamente la scorsa notte sulla provinciale Leverano-Porto Cesareo, una strada tristemente nota per la sua estrema pericolosità. Indirli viaggiava a bordo di una Fiat Tempra insieme ad altri due giovanissimi amici. Piero Bettani, 19enne, ora combatte fra la vita e la morte: è ricoverato presso l'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce. Ha riportato diverse fratture e due profondi traumi, uno addominale, l'altro cranico-facciale. E' ricoverato nel reparto di rianimazione, i medici si riservano la prognosi. Fabio Paolo Albano, 25enne, operaio, il più grande del terzetto, ha riportato a sua volta un trauma cranico e diverse ferite da taglio, ma se la caverà con 20 giorni di prognosi.

E potrà essere proprio quest'ultimo a fornire ulteriori particolari ai carabinieri della stazione di Leverano e del Norm di Campi Salentina, intervenuti sul posto, per ricostruire la dinamica nei dettagli. Oltretutto, con ogni probabilità era proprio Albano a guidare la Tempra, di proprietà della madre. Quella Tempra che ad un certo punto, verso le 22,45, in località Maniero è uscita fuori strada, ha urtato con violenza su di un albero di ulivo, s'è capovolta più volte, prima di fermare la sua folle corsa. Quando sul luogo del terribile incidente, oltre ai militari, sono giunti i vigili del fuoco del distaccamento di Veglie (che hanno dovuto tagliare le lamiere) e le ambulanze del 118, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Indirli. E' morto sul colpo. Respirava ancora Bettani, che è stato trasportato d'urgenza al "Fazzi", insieme ad Albano.

La salma di Indirli è stata trasportata presso la camera mortuaria del cimitero di Leverano, a disposizione dell'autorità giudiziaria. L'auto è stata sequestrata. Ed i carabinieri hanno inoltre fatto sapere di aver richiesto accertamenti urgenti sui due feriti, per verificare l'eventuale stato di alterazione psicofisica dovuta ad ingestione di alcool o sostanze stupefacenti.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento