Baci proibiti e palpeggiamenti alla dipendente, condannato a venti mesi

Presunto protagonista della storia un 58enne titolare di un'attività commerciale, accusato di violenza sessuale in abbreviato

LECCE – Avrebbe costretto una dipendente a subire in più occasioni atti sessuali consistiti in toccamenti e palpeggiamenti nelle parti intime e in un bacio sulla bocca. Episodi che sarebbero stati commessi nel giugno del 2014 nel locale in cui la donna lavorava in un ristorante nel bssso Salento..

Presunto protagonista della storia un 58enne titolare di un’attività commerciale. L’uomo, assistito dall’avvocato Raffaele Di Staso, è stato condannato a venti mesi di reclusione per violenza sessuale al termine del giudizio con rito abbreviato dinanzi al gup Michele Toriello.

Il 58enne dovrà anche risarcire la presunta vittima, che si è costituita parte civile con l’avvocato Stefano Stendardo, con cinquemila euro, oltre alle spese processuali. Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a due anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Notte di fuoco: distrutte quattro auto e danni a negozi. Immortalato un uomo

  • Arrivi da fuori regione: 20mila entro domenica, uno su tre dalla Lombardia

  • Rischio di focolaio in una Rssa: fatti 90 tamponi a operatori e anziani ospiti

Torna su
LeccePrima è in caricamento