Bambini: avanti, marsch: tutti a scuola con Piedibus

Il 15 settembre alle 11 presso la scuola elementare di Lizzanello avverrà la consegna delle pettorine e dei fischietti ai genitori che "condurranno" un mezzo di trasporto sano, divertente ed ecologico

Redazione 14 settembre 2011
LIZZANELLO - Il 15 settembre alle 11 presso la scuola elementare di Lizzanello avverrà la consegna delle pettorine e dei fischietti ai genitori che "condurranno", a partire dal 20 settembre, il "Piedibus", un mezzo di trasporto sano, divertente ed ecologico. Ovvero, un autobus con… i piedi al posto delle ruote, formato da bambini passeggeri e da adulti "autisti" e "controllori".

"Motore" del Piedibus è la volontà di contribuire, con un piccolo gesto quotidiano, a rispettare e salvaguardare l'ambiente, di riappropriarsi del proprio territorio conoscendolo e facendolo conoscere agli altri. Due volte a settimana, a partire dal prossimo 20 settembre e sino al mese di dicembre 2011, un gruppo di bambini rallegreranno le vie del paese seguendo percorsi stabiliti, contrassegnati da impronte sul manto stradale, o, dove possibile, sul marciapiede.

Annuncio promozionale


Il progetto, approvato e finanziato dalla Regione Puglia, è stato reso possibile anche grazie all'impegno di Angelo Leo, assessore alle Politiche giovanili nell'amministrazione precedente e da Adele Ingrosso, assessore alla Pubblica istruzione, con la collaborazione della Direzione didattica di Lizzanello. Il "Piedibus", rivolto agli alunni della scuola primaria, rientra nel progetto "Cicloattivi@Scuola" promosso dalla Regione Puglia, assessorato alle Infrastrutture e mobilità per sensibilizzare alla mobilità sicura e sostenibile.
Lizzanello

Commenti