Barca intercettata di notte, a bordo oltre settanta migranti

I finanzieri di Taranto hanno bloccato il natante carico di stranieri al largo di San Gregorio, marina di Patù. Sono stati condotti a Gallipoli e poi al "Don Tonino Bello" di Otranto. Accertamenti su due presunti scafisti

GALLIPOLI – Nel giorno in cui gli occhi della stampa nazionale (e non solo) sono concentrati sulla vicenda di Pozzallo, in provincia di Ragusa, e sul braccio di ferro internazionale che v’è stato dietro, anche il Salento fa registrare uno sbarco. Con numeri, però, nella norma, per questo spicchio d’Italia che da decenni ormai è abituato a ondate di piccoli gruppi che salpano dalle coste turche o greche, trasportando i migranti che si spostano principalmente dalle zone mediorientali. Gli sbarchi “silenziosi” che solo la stampa locale, il più delle volte, raccontano.

Questa volta erano in 74, su una barca a vela, che è stata avvistata quando era già in acque territoriali intorno alle 4 di notte. A intercettarla, al largo di San Gregorio, marina di Patù, è stata una motovedetta del Gruppo aeronavale di Taranto della guardia di finanza. I militari hanno bloccato l’imbarcazione, diretta verso qualche luogo appartato delle coste salentine, prendendo possesso del timone. A bordo c’erano perlopiù iraniani, afghani, pachistani, un iracheno. Fra loro una donna incinta e minori. Su due presunti scafisti, di nazionalità turca, sono invece in corso approfondimenti. Dovrebbe essere contestato loro il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

I finanzieri hanno atteso l’autorizzazione e quando è arrivato il nulla osta, hanno condotto il natante verso il porto di Gallipoli. Sul molo era presente già un dispiegamento di altre forze dell’ordine e di operatori sanitari del 118 e della Croce rossa. I migranti sono stati trasferiti nel centro di prima accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto. Qui si procederà all’identificazione.   

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

Torna su
LeccePrima è in caricamento