Biblioteca nel castello di Andrano, via alla fase esecutiva: respinto ricorso

Confermata dai giudici l'anomalia dell'offerta che aveva portato all'esclusione di una ditta. Previsti 200 giorni per l'adeguamento, poi la gestione

ANDRANO – Con una ordinanza la terza sezione del Tar di Lecce ha respinto il ricorso della ditta Design di Maglie a proposito della gara per il progetto di libreria di comunità indetto dall’Unione dei Comuni Andrano-Diso-Spongano.

L’azienda magliese era stata esclusa per anomalia dell’offerta. I giudici hanno confermato l’aggiudicazione, accogliendo le tesi di Luigi Quinto per la Edilcostruzioni di Santa Cesarea Terme, che realizzerà l’opera, e di Andrea Angelelli per il Comune di Andrano. Il progetto, finanziato con risorse del Por Puglia 2014-2020, può dunque entrare nella fase esecutiva.

Ora ci sono 200 giorni per adeguare il Castello Spinola Caracciolo a sede della biblioteca e completare le forniture per l’allestimento. Non solo: il vincitore deve anche assicurare per cinque anni la gestione che include anche attività innovative per valorizzare il maniero che nacque nel XIII secolo come fortificazione e poi, nel XV secolo, venne adeguato alle mutate esigenze belliche con il completamento del lato ovest.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento