Bomba carta davanti alla casa di un commerciante. In frantumi anche i vetri dei vicini

Il petardo di grosse dimensioni è stato piazzato nella notte, nei pressi dell'abitazione di un 59enne di Castrì di Lecce, titolare di un piccolo market. I carabinieri sono sulle tracce di videocamere di sorveglianza, per cercare di dare un volto ai responsabili

I carabinieri dell compagnia di Lecce (Foto di archivio)

CASTRI’ DI LECCE - La deflagrazione di una bomba carta, esplosa intorno alle tre e mezzo della notte, davanti all’abitazione di un negoziante di 59 anni, in via Grassi a Castrì di Lecce, titolare di una salumeria del posto, che ha peraltro sede a pochi metri di distanza dalla casa.

Il petardo di grosse dimensioni, fabbricato artigianalmente, è stato piazzato nei pressi della porta di ingresso, sventrata da quell’esplosione. Oltre ai danni ingenti all’infisso, l’ordigno ha anche mandato in frantumi i vetri delle finestre delle case adiacenti.

Sul posto, subito dopo l’accaduto, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce e della stazione di Calimera. I militari dell’Arma si sono messi subito alla ricerca di videocamere di sorveglianza, per cercare di stabilire l’identità degli autori del gesto.L’abitazione colpita è sprovvista di assicurazione contro eventi simili, né è dotata di telecamere.

Ma non è escluso che, nel corso delle prossime ore, possano rivelarsi utili quelle installate lungo le abitazioni e gli esercizi commerciali del piccolo comune. Sconosciuti i motivi dell'inquietante gesto, che gli inquirenti sono propensi a collocare in un contesto di natura personale, più che in uno professionale. Ma fino a questa mattina non possono che essere avanzate soltanto ipotesi, in attesa che la vittima dell'avvertimento venga ascoltato dagli investigatori o che spuntino eventuali testimoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento