I borseggiatori incalliti del venerdì: "manolesta" si aggira nel mercato

A Nardò sono già diversi i casi segnalati. Tanto che il commissariato ha incrementato la sorveglianza. Destinata ad aumentare

NARDO’ - Un caso non fa notizia, due sono già un fastidio percepito, ma quando diventano molti di più e si protraggono nel tempo, cominciano a trasformarsi in un problema.

Sono i borseggi, che nell’area mercatale di Nardò della zona 167, tra via della Resistenza e corso Italia, dov’è stato disposto il trasferimento degli ambulanti dai primi di dicembre del 2014, stanno andando avanti con una certa insistenza da qualche tempo.

Già venerdì scorso erano arrivate diverse segnalazioni presso il commissariato di polizia di Nardò – non meno di cinque - e qualche vittima ha anche sporto denuncia. La vicenda è stata presa così molto seriamente, visto che sta destando un certo allarme e a spazientirsi, si può immaginare, non sono solo le vittime, ma ovviamente anche i commercianti, che temono ripercussioni.

Più controlli, ma manolesta la fa franca

La polizia, dunque, proprio questa mattina ha disposto un servizio di controllo. E tuttavia, l’ha spuntata manolesta che è riuscito nonostante tutto, a mettere a segno almeno un paio di colpi certi, di cui uno piuttosto consistente, di ameno 300 euro.

Nessuno strappo, difficile anche notare il borseggiatore in azione. Deve essere molto abile, tanto da riuscire senza farsi notare a infilare rapidamente una mano nelle borse (a essere colpite sono, infatti, solo donne) e a portare via i portamonete. Uno dei questi è stato anche ritrovato per terra, poco dopo il furto. Ovviamente, svuotato del contenuto.

E se ad agire fosse proprio una donna?

Gli agenti del commissariato hanno anche fermato alcuni soggetti ritenuti sospetti, ma dai controlli non è emerso nulla. I servizi, così, saranno incrementati in previsione di venerdì prossimo. Già, ma quale potrebbe essere il profilo da ricercare? Anche per agire anche in un luogo affollato, bisogna cercare di non destare alcun sospetto.

E i malviventi rovistano soprattutto quando le donne sono prese dalla visione di mercanzia. Forse, allora, potrebbe essere a sua volta una donna la persona da ricercare, che in un contesto come il mercato si mimetizza meglio. O, magari, un uomo che si accompagni a una donna, per apparire una coppia qualunque.    

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Certo non è facile!!!!! Mi ricorda tanto il famoso film "Mani di velluto"

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Promesse a commercianti e voti comprati a 50 euro: l’indagine sull’ex consigliera Brandi

  • Politica

    Sicurezza, il sindaco chiama il prefetto. "Ma collaborino tutti i leccesi"

  • Cronaca

    Operazione "Diarchia": l'ex sindaco Venuti "scagiona" uno degli imputati

  • Cronaca

    Rissa in piazza fra avventori di un locale, in sette finiscono denunciati

I più letti della settimana

  • Dopo la festa di matrimonio, dorme sul balcone e precipita: muore giovane musicista

  • Rissa furiosa vicino alla stazione: venti coinvolti, ferito con taglio alla gola

  • Una donna denuncia la scomparsa del figlio di 24 anni, ricerche avviate

  • Impatto violento, due feriti. Una smontava dal turno, l'altro si avviava

  • Sospiro di sollievo per la comunità di Cavallino: il 24enne scomparso contatta la madre

  • Scoppia la rissa in pieno centro nel cuore della notte, almeno dieci i coinvolti

Torna su
LeccePrima è in caricamento