Botte da orbi nei pressi del bar, in due al pronto soccorso con ferite in testa

Le vittime, di Massafra, sarebbero state aggredite da altri due soggetti, forse leccesi e poi allontanatisi. Indagano i carabinieri della stazione di Lecce Principale

LECCE – Botte da orbi poco prima dell’alba di oggi nei pressi di un bar di Lecce, in viale Ugo Foscolo, ai margini del rione Santa Rosa. Ad avere la peggio, due giovani della provincia di Taranto. Uno di 33 anni, l'altro di 28, avevano raggiunto la sera prima il capoluogo salentino da Massafra.

Uno ha fatto ritorno a casa con escoriazioni alla testa, dopo essere stato visitato al pronto soccorso del “Vito Fazzi” di Lecce: prognosi, dieci giorni. L’altro in tarda mattinata ancora sotto osservazione in ospedale, e non solo per le botte prese, ma anche per smaltire una sbronza. Costretti alle cure del pronto soccorso del “Vito Fazzi”.

Fra alcool e campanilismo

Ma cosa può aver acceso la miccia di una scazzottata, avvenuta attorno alle 5,30 del mattino, con altri soggetti al momento non identificati? L’alcool, che evidentemente scorreva in abbondanza la notte scorsa, potrebbe essere stato il carburante che ha dato il “la” a qualche parola grossa da cui n’è disceso lo scontro a mani nude. Si ipotizza che gli aggressori fossero leccesi o, comunque, della provincia locale.

Forse all’origine anche un certo settarismo, diversità territoriali che ritornano troppo spesso in situazioni che culminano in rissa. Sul caso stanno indagando i carabinieri della stazione di Lecce Principale che hanno raccolto alcune dichiarazioni dei due, anche se sembra non sia stato facile ottenere per il momento una ricostruzione del tutto lineare. Per rendere il quadro più nitido, si stanno cercando altri testimoni.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si vagliano le videocamere

Di sicuro, il movente doveva essere futile, ma gli effetti amplificati a dismisura. Circa la dinamica, sebbene in quel momento vi fossero più persone presenti, l’aggressione vera e propria sarebbe stata perpetrata da due soggetti. Poi, la fuga, con i feriti sul campo costretti a richiedere l’intervento del 118. Le videocamere, di sicuro, non mancano. I carabinieri hanno già acquisito i filmati e stanno cercando di identificare gli autori e altre persone presenti in quel momento.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

Torna su
LeccePrima è in caricamento