homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Spara contro il tordo, colpisce un agente: battuta di caccia con tragedia sfiorata

Due cacciatori di Novoli sono stati denunciati a piede libero dagli agenti di polizia provinciale di Brindisi perché avevano un richiamo acustico illecito. Ma proprio mentre si stavano avvicinando per il controllo, è stato esploso un colpo che, di rimbalzo, ha ferito uno dei guardacaccia

Foto di repertorio (@TM News/Infophoto).

BRINDISI – Volevano impallinare un tordo, ma hanno beccato un agente della polizia provinciale di Brindisi. E mentre l’uccello prendeva il volo, terrorizzato e battendo con forza le ali dopo il boato sordo del colpo appena esploso, il povero guardacaccia finiva dritto al suolo. La schioppettata non è stata fatale, per estrema fortuna di tutti i protagonisti, altrimenti ora si starebbe commentando una tragedia; nondimeno i due cacciatori, entrambi uomini di Novoli, ora passeranno i loro bei guai.

E già, perché i due amici di battute di caccia per il momento hanno rimedito una denuncia a piede libero, avendo con sé un richiamo acustico illecito. E per di più, potrebbe scattare una seconda denuncia se l’agente dovesse sporgere querela per le lesioni subite. Lo sparo è stato indirizzato a lui involontariamente, per giunta è stato colpito di rimbalzo, e la prognosi non è riservata, ma il tutore dell’ordine ricorderà a vita la pessima mattinata trascorsa in ospedale, dove i medici gli hanno estratto i pallini da una gamba.

Tutto s’è consumato questa mattina in contrada “Uggio”, zona di campagna al confine fra Mesagne e Brindisi. I due amici si erano recati all’alba in quell’area per una battuta di caccia, ma avevano pensato bene di agevolare il compito di abbattere selvaggina impiegando un richiamo acustico, che notoriamente è uno strumento vietato dalla legge. E’ stato proprio questo suono a richiamare, oltre che un tordo, anche due agenti della polizia provinciale brindisina.

Qualcosa di poco naturale, la ripetitività del cinguettio, li ha portati a verificare se il sospetto fosse fondato. Solo che a volte, i destini s'incrociano davvero pericolosamentel. Proprio nel momento in cui avevano quasi raggiunto il luogo in cui si trovavano i novolesi, uno dei due stava facendo pressione col dito sul grilletto per esplodere un colpo. I pallini hanno subito un rimbalzo sul terreno, finendo contro l’agente, rimasto ferito alla gamba destra. Mentre il tordo, è il caso di dire, ha salvato le penne.

Soccorso il collega, che di lì a poco sarebbe stato trasportato al “Perrino” di Brindisi, e avviati gli accertamenti, è stata verificata dunque la presenza dell’apparecchiatura, che è stata posta sotto sequestro. Esattamente come i fucili, che, però, risultano detenuti legalmente. E ora si aspetta di capire se l'agente sporgerà anche denuncia per le lesioni.      

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (13)

  • la caccia è l'attività per i deboli, che si sentono fighi con l'arma ma sono solo ridicoli e pericolosi. cacciatori non servite a un bel niente. solo a ammazzare. Sparatevi fra di voi cosi riderete di piu

  • Per fortuna che stanno le guardiacaccia altrimenti in giro non vedremmo nemmeno più le lucertole,questi"cacciatori"sono bracconieri sparano a qualsiasi cosa,durante la stagione venatoria poi gli è concesso di tutto solo perchè hanno pagato .Per non parlare che se vuoi andar a far 1 giro tra le campagne con il tuo cane tocca stai cu lu pampanizzu

  • prima di esprimere giudizi su questo episodio bisognerebbe capire come si siano svolti i fatti,certamente l'utilizzo del richiamo acustico e' illegale e non la vendita Bisognerebbe chiedersi se 'agente in questione e' stato previgente prima di avvicinarsi ai cacciatori ? Cioe' vale a dire ,dando voce oppure mettendosi in vista certa oppure avvicinandosi in silenzio e cercando di occultarsi in base all'ambiente circostante,il tutto per cogliere in flagranza di reato i due contravventori ,come successo in alcuni casi.

    • Che c'entra la vendita di un qualcosa (richiamo) con l'utilizzo di questa cosa in un contesto che la legge vieta? Che significa essere previgente? Dire: "Ehi, sono qua!!! Non farti beccare con il richiamo acustico (vietato) addosso!". Da quando in qua si spara senza guardare? E se c'era un bambino in campagna, magari con un cane?

  • e c'è pure la solita questione che, se entro disarmato in un fondo mi denunciano per violazione di domicilio; se invece ci entro con una licenza ed un fucile (CHE NON SO USARE IN SICUREZZA) il proprietario deve stare zitto e muto. Al posto delle guardie venatorie ci sarebbe potuto essere il proprietario o un suo figlio piccolo

  • cinca secuta u ceddhru more fessa e povareddhru!!

  • Io la presenterei la denuncia per lesioni. E di corsa. Certa gente non dovrebbe tenere un fucile in mano, richiami o no. Non conoscono le più elementari norme di sicurezza. Spero che, oltre alla Procura, i due agenti della provinciale inlotrino anche un bel rapporto alla Questura. Si può sempre sperare che gli sospendano o ritirino il porto d'armi.

    • non c'è bisogno di denuncia, si dovrebbe procedere d'ufficio

  • Che brutti sport! Io adoro le armi, ma non ho mai preso un permesso di caccia nè mai lo prenderò. Quando ho voglia di sparare mi reco al poligono e mi diverto in sicurezza e senza ammazzare animaletti indifesi!

  • Cari cacciatori voi vedete troppi film western, molto spesso leggendo le cronache ci si rende conto di quanto siate pericolosi e approssimativi nell' uso delle armi. Andate a sparare ai video games che non fate danni gravi e purtroppo anche irreparabili.

  • cmq auguri di pronta guarigione!

  • Avatar anonimo di mauro giordano
    mauro giordano

    Tiri all'uccello perchè l'uccello a te non tira ? Recitava un "allegro" detto. Chi va per certi mari....certi pesci piglia. Chi va per certe campagne....certi tordi incontra. Non si può più fare nemmeno il guardiacaccia in pace. SDRAMMATIZZIAMO DAI :Un cacciatore và a caccia, quando all'improvviso vede una lepre, allora subito punta il fucile e spara, questa zig zag... mancata. Ne vede un'altra punta il suo fucile e spara, zig zag...mancata..., ne spunta una terza di nuvo prende il fucile e spara, zig zag... - Quando fanno cosi' le ammazzerei...

  • .....ma sciati faticati (ci be coddra) invece cu sparati alli turdi......turdi!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Appalti sui rifiuti in odor di tangenti, chiesto il processo per nove

  • Cronaca

    Accerchiato e rapinato di 8mila euro delle slot

  • Cronaca

    Sentono rumore e pensano siano lavori: ladri fuggono con la cassaforte

  • Cronaca

    La sentenza che fa discutere, cade l'associazione mafiosa per gli imputati

I più letti della settimana

  • Testacoda e schianto in galleria contro la colonnina degli estintori

  • Minerva di misura su Fasano. A Nardò ribaltone: il sindaco è Mellone

  • I turisti della Le Lyrial salutano Otranto dalla nave. Il sindaco va su tutte le furie

  • Due incendi in città danneggiano pub e vetture: uno è doloso

  • Dopo il maxi arsenale trovato nella masseria scattano le manette

  • Operazione "Vortice-Déjà Vu", inflitti quattro secoli di carcere in abbreviato

Torna su
LeccePrima è in caricamento