Bruciavano nelle campagne vecchi frigoriferi per ricavarne ferro da rivendere

La polizia locale di Cutrofiano ha denunciato due soggetti di Collepasso. Le esalazioni moleste avvertite dai cittadini

CUTROFIANO –Un incendio notturno nei campi che stava  avvelenando le narici di alcuni cittadini ha permesso alla polizia locale di scoprire due soggetti che, dopo aver bruciato vecchi apparecchi per far sciogliere tutti i componenti poco utili alla causa, ne ricavavano metallo da rivendere. E’ successo a Cutrofiano, dove gli agenti guidati dal tenente Mino Durante sono stati avvisati di un incendio che stava provocando, di sera tardi, esalazioni particolarmente moleste, in una zona al confine con il territorio comunale.

Durante il sopralluogo, la polizia locale ha scoperto che qualcuno aveva ammassato numerosi frigoriferi e altri elettrodomestici e aveva acceso un fuoco. Così, a giorno fatto, sono tornati sul posto attendendo che arrivasse qualcuno a recuperare i frutti di un’azione illecita e altamente inquinante per l'ambiente. Basti pensare che un frigorifero è considerati di per sé rifiuto pericoloso, figurarsi a dargli fuoco.

Dopo qualche ora di appostamento, sono arrivati due uomini di Collepasso che hanno iniziato caricare su un motocarro il materiale ferroso ricavato dalla combustione, molto probabilmente per rivenderlo a chi ne effettua il ritiro. Una volta identificati, il terreno è stato sequestrato insieme a un fabbricato rurale, tutto di proprietà del fratello di uno dei due. Allo stesso modo, sigilli sono scattati anche per l’autocarro impiegato.

Il fabbricato è finito sotto sequestro perché dentro c’erano rinvenuti numerosi rifiuti speciali, tra cui altri venti frigoriferi dismessi che, con ogni probabilità, sarebbero stati bruciati a breve. Per entrambi è scattata la denuncia per combustione illecita e gestione illecita di rifiuti. Per uno di loro è scattata anche un’altra denuncia, per guida dell’autocarro senza patente.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Il problema del Salento sono i salentini, disonesti, ignoranti e presuntuosi.

  • Quanta brava gente... Oltre che fuorilegge sono pure stupidi perché con le ceneri di combustione avvelenano i loro stessi terreni.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Promesse a commercianti e voti comprati a 50 euro: l’indagine sull’ex consigliera Brandi

  • Politica

    Sicurezza, il sindaco chiama il prefetto. "Ma collaborino tutti i leccesi"

  • Cronaca

    Operazione "Diarchia": l'ex sindaco Venuti "scagiona" uno degli imputati

  • Cronaca

    Rissa in piazza fra avventori di un locale, in sette finiscono denunciati

I più letti della settimana

  • Dopo la festa di matrimonio, dorme sul balcone e precipita: muore giovane musicista

  • Rissa furiosa vicino alla stazione: venti coinvolti, ferito con taglio alla gola

  • Una donna denuncia la scomparsa del figlio di 24 anni, ricerche avviate

  • Impatto violento, due feriti. Una smontava dal turno, l'altro si avviava

  • Sospiro di sollievo per la comunità di Cavallino: il 24enne scomparso contatta la madre

  • Scoppia la rissa in pieno centro nel cuore della notte, almeno dieci i coinvolti

Torna su
LeccePrima è in caricamento