A Calimera gli scienziati si "mettono a nudo" per salvare gli animali

Un calendario 2013 ritrarrà biologi, ricercatori e guide naturalistiche della cooperativa Naturalia di Calimera, che gestisce il museo civico di Storia naturale. L'idea è nata per reperire fondi da investire in cure

La copertina del calendario

CALIMERA  - Biologi, ricercatori, veterinari, erpetologi e ancora guide naturalistiche si mettono a 'nudo' per aiutare 800 animali. Sono operatori della cooperativa Naturalia che gestisce il museo civico di storia naturale di Calimera, centro per l'accoglienza della fauna esotica e per il recupero della fauna selvatica e delle tartarughe marine, che hanno posato nudi, ognuno con un animale ospite del centro, per il calendario ''Naturalia 2013: nudi per loro'', per reperire fondi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'idea è nata dalla preoccupazione di tutti quegli animali che vengono curati e poi liberati, quasi la metà sono in affido permanente: tartarughe esotiche, pitoni, iguane, pappagalli, barbagianni. L’elenco è molto lungo e occorrono circa 60 chili di cibo e 100 euro di medicine e cure al giorno, ma i finanziamenti pubblici coprono solo il 50 per cento costringono ad ingegnarsi con nuove iniziative private.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • “Non sopporto più mia moglie, al mare per rilassarmi”. E’ fra i 103 nuovi denunciati

  • Salento, 117 casi positivi. Deceduta 95enne: era ospite in una casa di riposo

  • Puglia, sale a 786 il numero dei contagi. In provincia di Lecce altri 17

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

Torna su
LeccePrima è in caricamento