Intimidazione: due colpi d'arma contro l'auto di un agente della penitenziaria

Il fatto è avvenuto nella notte appena trascorsa a Calimera, in via Cristoforo Colombo. Ignoto il movente, sul posto per le indagini e i rilievi i carabiniei della stazione locale del Nucleo operativo radiomobile di Lecce. Recuperati due bossoli calibro 7,65. Un proiettile conficcato in uno sportello

Foto di repertorio.

CALIMERA – Un nuovo atto intimidatorio ha scosso la notte appena trascorsa nel Salento. Con la differenza che questa volta l’obiettivo non è stato né un pregiudicato, né un imprenditore, ma un esponente delle forze dell’ordine. In queste ore è aperta un’indagine per capire il movente di un attentato avvenuto a colpi d’arma da fuoco ai danni dell'auto di proprietà di un agente di polizia penitenziaria.

I colpi sono stati esplosi la notte scorsa a Calimera, in Via Cristoforo Colombo, una via non lontana dal centro del comune griko, contro una Fiat Punto posteggiata nei pressi del civico 9. Due gli spari, forse da un mezzo in movimento, uno dei quali ha raggiunto lo sportello posteriore del veicolo.

Quando è stata fatta l’inquietante scoperta, sono stati chiamati sul posto i carabinieri della stazione locale e nel Nucleo operativo radiomobile di Lecce per avviare le indagini e svolgere tutti i rilievi. I militari hanno recuperato due bossoli calibro 7,65, poi sottoposti alle analisi degli specialisti della scientifica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento