Cambio al vertice del 31esimo Reggimento Carri: il comando al colonnello Greco

Dopo quasi due anni il colonnello Davide Quaranta lascia l'incarico al suo successore. La cerimonia si è svolta presso la caserma "Nacci" di Lecce

Una foto della cerimonia.

LECCE – Il colonnello Cosimo Giovanni Greco ha preso il comando del 31esimo Reggimento Carri prendendo il posto del colonnello Davide Quaranta che ne ha coordinato le attività addestrative e operative per quasi due anni.

La cerimonia del passaggio di consegne si è tenuta nei giorni scorsi presso la caserma Nacci di Lecce, alla presenza del comandante del distaccamento “Pinerolo”, il colonnello Antonio Camerino, delle autorità civili e militari, delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Quaranta, nel corso del suo intervento di commiato, ha messo in evidenza l'impegno nell'operazione “Strade Sicure” nelle città di Bari, Taranto e Perugia e ha ricordato i militari del reggimento che sono attualmente dislocati in vari teatri operativi. Il comandante uscente ha ricevuto in custodia lo stendardo del 31esimo reggimento con una medaglia al valor militare (conferita dopo gli episodi in Grecia, Albania e Jugoslavia nell’aprile del 1941) e una nedaglia di Bronzo al merito civile (per le alluvioni nel Vercellese del 1968).     .

Il colonnello Cosimo Giovanni Greco proviene dal IV Reparto Logistico di Sme, Ufficio Sistemi per la Mobilità, dove si è occupato dello sviluppo delle piattaforme tattiche e tattico-logistiche. È sposato con la Signora Micaela ed ha una figlia, Iris Maria.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento