Gazebo in fiamme di notte: atto doloso. Fuoco colpisce anche un'auto

Il primo episodio a Campi Salentina. Danni, anche se lievi, al gazebo di un commerciante di frutta. Il secondo caso a Matino, dove lo stesso proprietario ha spento il rogo divampato per cause da accertare sulla sua automobile

LECCE – Due incendi sono avvenuti nel corso della nottata e uno di questi è sicuramente doloso. Gli episodi, solo gli ultimi in ordine di tempo in provincia di Lecce – dove non passa quasi notte senza che si verifiche qualche rogo -, hanno interessato le cittadine di Campi Salentina e Matino. Ed è stato il primo caso a risultare senza alcun dubbio doloso.

Intorno all’una, in largo Stazione, ignoti hanno appiccato le fiamme a un gazebo. La struttura viene usata da un commerciante del posto per la sua attività di vendita di frutta e verdura. I danni, per fortuna, non sono stati ingenti, e tuttavia non sono coperti da assicurazione. Mentre l’uomo, 61enne, ascoltato dai carabinieri della stazione locale, non ha saputo darsi una spiegazione rispetto a quanto avvenuto, escludendo, tuttavia, un movente di tipo estorsivo. Purtroppo, in zona non vi sono videocamere, il che renderà più complessa l’indagine affidata ai militari.

WhatsApp Image 2020-06-30 at 12.36.51-2

Non vi sono certezze, invece, sulle cause di un altro rogo, scoppiato circa mezzora dopo a Matino, in via Imperia. Ad andare a fuoco, un’Alfa 147 di proprietà di un operaio 50enne. E’ stato lo stesso 50enne a spegnere le fiamme, divampate sulla parte anteriore, riuscendo così a salvare in parte l’auto, prima che fosse avvolta del tutto. Sul posto sono poi intervenuti i carabinieri della stazione locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo sopralluogo, nell’immediatezza, non ha consentito di rinvenire elementi tali da definire certo l’atto doloso. Tuttavia, il sospetto c’è ed è per questo che sono in via di acquisizione le videocamere. Quanto a un eventuale movente, per ora non c’è. L’uomo non nutre sospetti su nessuno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento