“Il mio vicino si sta per impiccare”: i carabinieri scongiurano il dramma

Un uomo ai domiciliari ha cercato di togliersi la vita a Calimera. Il tempestivo intervento dei militari ha evitato la tragedia

L'ospedale di Galatina.

CALIMERA- Salvato in extremis dall’intervento dei carabinieri. Un uomo di Calimera, ristretto agli arresti domiciliari, stava per farla finita, nella giornata di ieri: l’intento è andato in fumo grazie all’arrivo dei militari della Sezione radiomobile della compagnia di Lecce.

È stato un vicino di casa dell’uomo ad allertare immediatamente il 112. L’arrestato si trovava in un forte stato confusionale, con una corda appesa al soffitto e attaccata al collo. Era ormai in  piedi, su un tavolo, pronto per togliersi la vita. È stato immediatamente liberato dai militari dell’Arma i quali, intanto, avevano anche chiesto i soccorsi del personale del 118.

Trasportato immediatamente presso l’ospedale "Santa Caterina Novella" di Galatina, l’uomo non è fortunatamente in pericolo di vita ed è stato dimesso nella mattinata di oggi, per poi essere ristretto nuovamente ai domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento