Serpente innocuo e in via di estinzione senza vita: ucciso con colpi alla testa in centro

L’episodio in via Caracciolo, in centro città. Il rettile, specie protetta per via del numero esiguo di esemplari rimasti, ucciso con un oggetto contundente

L'esemplare senza vita trovato in centro.

LECCE – Rinvenuta, questa mattina, una carcassa di un innocuo serpente cervone in via Caracciolo, in pieno centro storico. Il rettile, a detta degli operatori del Nucleo delle guardie ambientali comunali, sarebbe morto a seguito a svariati colpi di oggetto contundente inferti sulla testa.

P_20180618_120710_vHDR_Auto_p-2Il cervone è un serpente tipico del territorio salentino, ma che, per via dell'esiguo numero di esemplari rimasti in circolazione, rappresenta uno dei rettili più a rischio in tutta la provincia. "Ciò che è accaduto - riferiscono gli operatori dell'associazione Guarda dell'ambiente - è un fatto molto grave. In pieno centro storico, magari davanti agli occhi di bambini, passanti e turisti, è inammissibile un atto di questo genere ai danni di una specie protetta".

L'autorità veterinaria,  allertata dall'Ufficio ambiente, ha preso in carico la vicenda per poter accertare formalmente le cause del decesso del rettile. Il Nucleo delle guardie, invece, sta provvedendo alle indagini relative al presunto reato di uccisione di specie protetta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento