Medici dal Salento per i bimbi dell’Albania: per Natale 150 elettrocardiogrammi

Un cardiologo dell'ospedale "Cardinale Panico" di Tricase, assieme a un infermiere, visiterà i piccoli degenti di Rrëshen, nel nord del Paese delle Aquile

Il medico salentino nell'ospedale albanese

LECCE  - Ha portato loro assistenza medica, solidarietà e persino la sciarpa del Lecce Calcio. Un dono natalizio “alternativo” quello toccato ai bambini dell’ospedale di Rrëshen, nel nord dell’Albania. Una equipe medica composta  dal cardiologo Gabriele De Masi De Luca dell'ospedale “Cardinale Panico” di Tricase e dall'infermiere Salvatore Galati è  partita ieri alla volta del Paese delle Aquile per raggiungere  i piccoli degenti.

Si tratta di una zona molto povera dove sono tante le carenze sanitarie. Per questo il giovane cardiologo salentino, con l'associazione “Salento Faber”, ha deciso di portare la strumentazione per effettuare ecocardiogrammi ed ecg  in loco. Nel corso di questi giorni saranno effettuate circa 150 visite, alle quali saranno sottoposti soprattutto i più  piccoli. Questa iniziativa diventerà  a scadenza fissa e porterà  il medico salentino in Albania diverse volte  all'anno per curare i bambini  che necessitano di esami diagnostici.

"Ho creduto fortemente in questa iniziativa e subito ho trovato l'appoggio dell'associazione che da tempo si occupa dei bambini in queste zone. Credo che impiegare la nostra professionalità verso chi ha più  bisogno sia un nostro dovere. Non tutti hanno la fortuna di poter essere visitati e controllati costantemente, specie nelle zone povere, seppur così vicine a noi. La nostra è terra d'accoglienza e di generosità  e portare un po' delle nostre competenze penso sia un piccolo dono che arricchisce il nostro cuore. Sarà un progetto che continuerà e che è  volto a  creare un nuovo ponte tra il Salento e l'Albania", ha sottolineato il cardiologo Gabriele De Masi De Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

Torna su
LeccePrima è in caricamento