“Casa della Carità, segno dell’accoglienza che la Chiesa offre agli ultimi”

L’arcivescovo di Lecce, monsignor Domenico Umberto D’Ambrosio, commenta così la prossima inaugurazione della struttura, prevista per domenica alla presenza del cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato del Vaticano

LECCE – Un segno di accoglienza per gli ultimi: è così che monsignor Domenico D’Ambrosio, arcivescovo metropolita di Lecce, vede la prossima apertura, prevista per domani 9 dicembre, alla presenza del cardinale Segretario di Stato vaticano, Tarcisio Bertone, della Casa della Carità.

Un’inaugurazione nel segno dell’accoglienza che “l’amore della Chiesa di Lecce offre agli ultimi evangelicamente primi, i poveri senza alcuna distinzione”, perché “trovino – precisa - un luogo che garantisce ospitalità ai molti italiani e non  che non hanno una casa che li accoglie, un pane che sazi la loro fame, dei fratelli che sono impegnati a mostrare in modo concreto  che sulla loro strada intrisa di rifiuti, di emarginazioni,  di umiliazioni, di ferite di ogni genere, c’è la Chiesa di Lecce che ha indossato per loro le vesti del buon samaritano”.

D’Ambrosio sottolinea come, per i tanti che hanno preparato questo segno non solo di amore ma anche di speranza, si tratti di un giorno di festa: “Ci stiamo recando nelle piazze, nelle vie, agli incroci delle tante nostre strade, per invitare i molti che ivi giacciono umiliati, impoveriti ed emarginati a prendere posto nella  loro  casa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Il mio grazie – conclude - è alla Caritas Italiana per il generoso contributo che ha ottenuto per noi,  ai tanti che incontro soprattutto in questi mesi di visita pastorale che mi vedono pellegrino e viandante annunziatore della bella notizia,  che mi chiedono di aprire le mani per accogliere  il segno concreto della loro partecipazione a questa inedita avventura di amore che ha il nome di Casa della Carità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento