Chiama il padre per denunciare una tentata violenza, si cercano riscontri

Una 19enne originaria di Taranto ha raccontato di essere stata aggredita da due uomini. Sul caso, dai contorni poco chiari, indagano gli agenti della Squadra mobile

LECCE – Saranno le indagini della Squadra mobile di Lecce a dare un eventuale riscontro alla presunta aggressione subita da una ragazza di 19 anni di Taranto sabato notte nel quartiere San Pio a Lecce. La ragazza, secondo quanto denunciato, prima al padre e poi alla polizia, sarebbe uscita per una passeggiata verso mezzanotte e sarebbe stata improvvisamente circondata da due uomini, forse stranieri, che avrebbero cercato di spogliarla per violentarla all’interno di uno stabile. A mettere in fuga gli aggressori sarebbe stata la reazione della 19enne. La ragazza, sotto shock, ha poi raccontato l’accaduto al padre, che ha subito chiamato la polizia. I fatti sono stati successivamente esposti in una denuncia alla polizia.

Del caso, come detto, se ne occupano gli agenti della mobile, al lavoro per trovare riscontri ed elementi utili alle indagini e ad avvalorare quanto dichiarato dalla presunta vittima. Al momento la vicenda rimane avvolta dal mistero e da contorni poco chiari, sia per alcune contraddizioni palesate nel racconto della 19enne (che potrebbero anche essere collegate allo shock subito), sia per la mancanza di segni di violenza o colluttazione, e di un referto medico. Nessuno, inoltre, secondo quanto emerso sino ad ora, avrebbe sentito le urla della ragazza. Gli investigatori stanno passando al setaccio ogni elemento e indagando in ogni direzione in una storia ancora tutta da chiarire.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Violentò la figlia e nacque una bambina: il padre condannato a 30 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento