"Insegnanti, niente baci ed abbracci ai bambini". La circolare diventa un caso

È il senso di quanto contenuto nel messaggio della dirigente scolastica dell'istituto comprensivo di Lizzanello e Merine alle maestre. Ma l'interessata precisa: "Letture da gossip. S'invita a uno stile educativo più attento"

@TM News/Infophoto.

LIZZANELLO - Un eccesso di tutela o un appello ad un profilo maggiormente educativo del proprio ruolo? Troppo zelo o buon senso? Il dubbio è servito dopo che nell'istituto comprensivo di Lizzanello e Merine gli insegnanti si sono visti richiamati da una circolare della dirigente ad "evitare qualsiasi forma di contatto fisico, con gli alunni e le alunne, come ribadito in varie occasioni a livello generale e/o individuale".

Nel testo della circolare, già ribattezzata "anti-pedofilia", si ribadisce come non sia consentito per nessun motivo "toccare i ragazzi e le ragazze, né abbracciarli/e, né prendendoli/e per mano, né baciandoli/e sulla guancia", al fine di "tutelare la sicurezza di tutti". Gli eventuali "trasgressori" riceveranno "sanzioni disciplinari".

Una scelta che divide e solleva polemiche nell'opinione pubblica, in un clima sospettoso dovuto alle costanti cronache legate alla problematica, ma, dall'altra parte, a quel senso, comunque sia, ancora forte di fiducia nei confronti di figure dall'importante valore educativo. Le prime reazioni alla circolare non sono state di grande approvazione nell'opinione pubblica.

La notizia è rimpallata sulla stampa nazionale e visto il polverone sollevatosi, la stessa dirigente, Bruna Morena, ha diramato un nuovo comunicato, in cui precisa innanzitutto che nessun abuso si sia mai registrato nella scuola e che la circolare emessa ha solo il compito di "tutelare lo stile educativo e la formazione scolastica degli alunni frequentanti l'Istituto".

Si sottolinea che la lettura "decontestualizzata" della circolare ha fuorviato le interpretazioni e gli intendimenti della stessa, ribadendo che nessun insegnante può essere punito per una carezza sul capo ad un bambino o per un saluto, in quanto, nel ruolo, è importante costruire una "relazione affettiva con l'alunno". Ma questa avrebbe "espressioni diverse" che vanno oltre il contatto fisico.

"Curare l'educazione e lo sviluppo affettivo di un alunno - si legge testualmente - significa anche e soprattutto saper individuare un disagio, saper guardare negli occhi il/la minore per cogliere la tristezza e saper intervenire con un sorriso, con le parole giuste e con gli interventi didattico educativi mirati e non improvvisati".

È saper curare la sfera cognitiva, affettiva, valoriale dell'alunno costruendo il senso della legalità anche attraverso la costruzione del valore e del rispetto dell'altro. Rispetto dell'altro significa anche rispettare l'eventuale bisogno del ragazzo e della ragazza di non essere accidentalmente sfiorati perché potrebbe non essere accettato da tutti gli alunni e i genitori. E potrebbe anche essere il punto di partenza di un'infamia gettata con accuse infondate sul corpo docente, già troppo spesso maltrattato a livello sociale e mediatico".

Infine, la dirigente evidenzia che i docenti, i genitori e anche l'amministrazione comunale hanno approvato il senso della circolare, stigmatizzando alcune riletture mediatiche da "gossip".   

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (21)

  • Noto con dispiacere che sono stati cancellati alcuni miei pensieri. Vorrei che lecceprima pubblicasse la mia preoccupazione per i comportamenti e le parole di certi genitori che andrebbero monitorati per una reale tutela dei minori. Proprio su questo giornale leggo un genitore che, a parer mio, presenta esagitazioni che fanno presagire nulla di buono. Visto che la prima agenzia educativa e formativa è proprio la famiglia, penso che proprio lì si dovrebbe andare a guardare per vedere se i minori sono realmente tutelati.

  • Senza stare a dibattere con i sapientoni di turno che sembrano parlare per partito preso, che parlano di una superficialità nell'adozione del provvedimento o di altri che parlano di sputt..... della scuola o di morbosa legalità. IO COME GENITORE MI SENTO TUTELATO E MI RISULTA CHE ANCHE IL PERSONALE SCOLASTICO HA APPREZZATO L'INIZIATIVA DI UNA DIRIGENTE SERIA ONESTA E CHE SI DEDICA GIORNO E NOTTE ALLA SCUOLA NELL'INTERESSE PUBBLICO E DEGLI STUDENTI IN PARTICOLARE. FORSE QUALCUNO VUOLE UNA DIRIGENTE SCAPOCCHIONA MENEFREGHISTA CORROTTA E GARANTE DELL'ILLEGALITA'. IO COME GENITORE CHE VUOLE IL BENE DELLE NUOVE GENERAZIONI DICO: GRAZIE DIRIGENTE IO MI SENTO SERENO A MANDARE I MIEI FIGLI NELLA SUA SCUOLA.

  • La verità semplice è che qualche penpensante si sarà lamentato e la dirigente, invece di valutare se questo arguto pensatore è sano di mente, ha risolto alla svelta, richiamando i docenti. Facile, veloce e ... totalmente assurdo. Tanto più che la figura del dirigente è di garanzia per tutti e non solo per la parte che bisogna tenere a bada. Tanto più che i pubblici ufficiali sottostanno alla "fede privilegiata" e non ad una valutazione frettolosa e di comodo Ora, io mi chiedo: "bisogna essere paracul@ per dirigere qualcosa o si può tutelare tutti come da contratto???“

  • ottima iniziativa, alle volte con i baci e gli abbracci ci vuole poco x essere fraintesi

    • Avatar anonimo di Stefano Perrone
      Stefano Perrone

      essere fraintesi???una carezza sul volto di un alunno che si è comportato bene nei confronti di qualcun'altro o una parola dolce all'indirizzo di chi è triste per qualche motivo...non credo debbano essere per forza fraintesi.. il problema è che questi docenti si credono Ministri e sono solo la causa dell'ignoranza dei ragazzi di oggi. ..Ma ca**o a scuola si va per imparare,per stare insieme,per vedere nei maestri qualcuno che umanamente EDUCHI i ragazzi e li ISTRUISCA per un loro inserimento futuro nella società.. La circolare di questa maestra è frutto di un ossessiva e morbosa ricerca della legalità e della serietà professionale...a discapito degli ragazzi che vedono un raffreddarsi dei rapporti tra docenti e alunni. ..Queste circolari sono frutto del fanca**ismo di insegnanti che lavorano due tre ore prendono un botto di soldi e credono che tutto giri intorno a loro...pensino alle cose serie...otto scuole su dieci stanno cadendo in testa ai nostri ragazzi?? si o no??... chiedere i fondi per le scuole??..tasso di ingnoranza ai massimi storici?....datibu te fare e nu pensati alle sciotte!!! P.S. quando io frequentavo la scuola del mio paese..al termine del ciclo scolastico cioè quando si lasciava tutto per passare alle superiori si aveva in noi studenti (non tutti) un senso di legame affettivo verso quelle persone che per anni tutte le mattine avevano fatto parte della nostra vità insegnandoci (oltre alla didattica) il rispetto degli altri e tra noi stessi. Jah è la mia Salvazione.. Amare Dio è la vera sfida che distingue i giusti dagli empi.. ..gli umili dai tiranni.. ..i servi dai padroni.. Essere gradito a Dio è la priorità che ogni uomo dovrebbe avere. Meditare che tutto ciò che ci circonda è Sua opera. Jah Jah is my Shepherd.

    • L'ottima iniziativa sarebbe stata quella di convocare un collegio docenti. Non certo di sputt@nare la scuola e i lavoratori sui giornali.

      • Avatar anonimo di Stefano Perrone
        Stefano Perrone

        ..mah un collegio docenti si convoca per qualche motivo ben preciso....diciamo che questa è una circolare inopportuna frutto di una visione sproporzionata e ipnotica dei media i quali creano inquietudine e spavento...benvenga tutelare docenti e alunni ma si dovrebbe farlo in maniera prudente e sopratutto alla base teorie provate o da verificare. Colgo l'occasione per ribadire a Lecceprima di criptare le parole che ritenete volgari senza toglierle (mi riferisco a l'articolo precedente) in modo che il lettore capisca cosa intendo senza essere turbato. ONE LOVE

  • Al sig./ra charlie consiglierei di aiutare i suoi figli se ne ha, come faccio io, educandoli dandogli buoni esempi e impartendogli delle regole come ha fatto la Dirigente Morena. Vedo tanti genitori complessati o schiacciati dal peso di rivestire un ruolo così importante per cui avere figli non significa essere buoni genitori. IO PENSO CHE LEI ABBIA TANTI DI QUEI CONFLITTI INTERNI DA NON CAPIRE NEANCHE L'IMPORTANZA DELLE REGOLE SOPRATUTTO DI QUELLE A TUTELA DEI RAGAZZI!

  • Egregio Salvatore Fg..... evidentemente già dal nome si capisce che è confuso/a, ma invece di citare articoli di legge e inveire verso chi tutela i ragazzi dedicandosi con amore, dedizione e professionalità alla Scuola, non si immedesima nei genitori che non vogliono che vengano toccati i propri figli? I MIEI FIGLI HANNO BISOGNO DI BUONI ESEMPI E DI REGOLE NON DI BACI ABBRACCI E CONTATTI FISICI! GRAZIE PRESIDE!

  • Alla dirigente le consiglierei di fare un po' Di analisi nel tentativo di porre rimedio a qualche suo conflitto interno,soprattutto qualora non avesse figli.. In Fede( uno che la potrebbe aiutare)

    • Egregio signore io ho figli e li mando a Scuola più sereneamente sapendo che c'è una Dirigente che li tutela più di tanti genitori che anzichè fare figli come i conigli dovrebbero imparare a seguirli educarli e apprezzare le regole che sono soprattutto a loro tutela.

      • Procurare un allarme ingiustificato, secondo te è tutela? E di chi? Ma vedi di ragionare prima di scrivere! La dirigente ha l'obbligo di garanzia e non si assolve questo obbligo s@#?*%$ndo senza motivo un'intera agenzia. Se la signora si vuole parare il deretano, lo faccia senza offendere la dignità dei lavoratori che dietro una scrivania di certo non ci stanno e che affrontano in prima persona le sfide che ogni giorno si presentano. Questa qui ha fatto un casino per niente. Bella professionalità. Esemplare.

  • nulla da dire sulla tutela dei minori anzi, occorre rafforzarli molto di più, però, i genitori dovrebbero educare i propri figli con l'approccio verso la scuola e non lavandosene le mani, la scuola ormai è diventata il rifugio per quei genitori che (secondo loro) è la scuola a dover educare e non più la collaborazione tra suola e famiglia, purtroppo in questo contesto chi subisce di più sono gl'insegnanti xchè sono costretti a subire, grazie a leggi burla, offese e intimidazioni da parte di alcuni alunni, che prendono le scuole come case di ritrovo per fare i loro comodi e non per essere educati

  • Sono nauseato da gente meschina che si vende per niente e distorce la realta' dei fatti denigrando professionisti seri che lavorano bene per linteresse soprattutto degli alunni. Altro che bacetti e abbracci gli adulti agli alunni devono dare esempi positivi. La confusione e l'assenza di regole anche di comortamento fa comodo a qualcuno ma e' ora di mandare questi sciacalli a... GRAZIE PRESIDE I MIEI FIGLI NON SI TOCCANO!

  • I MIEI FIGLI NON LI DEVE TOCCARE NESSUNO altro che chiacchiere inutili poi ci si lamenta che non si fa prevenzione. BRAVA DIRIGENTE LEI STA RICOSTRUENDO QUEL SENSO DELLE REGOLE E BUO COMPORTAMENTO CHE TANTI MESCHINI NON VOGLIONO

  • ..io credo che la dirigente abbia avuto le sue buone ragioni! Come dire,parlare a suocera affinchè la moglie intenda!

  • Il parere dell'ill.mo sig. Salvatore (sequela di lettere confuse..."Fgh...";) non può essere condiviso. Non mi sembra il caso di tirare in ballo articoli della Costituzione della Repubblica Italiana che non sono, tra l'altro, pertinenti con il tenore della circolare emanata dalla Amplissima sig.ra Preside. La scuola deve recuperare i valori e la dignità che ha perso dal lontano 1968 e tale circolare si muove proprio in questa direzione. I sindacati è meglio che restino a dormire considerati i danni che hanno causato all'Italia negli ultimi 40 anni!... Da parte mia va un plauso alla Dirigente scolastica prof.ssa Morena Bruna che ha avuto il coraggio ed il merito di affermare principi giusti e di alto valore morale. La scuola è bene che torni 100 anni indietro quando era capace di formare, attraverso l'insegnamento di validi docenti, menti pensanti e non ignoranti e scevre di giudizio critico come accade, purtroppo, oggi! Altro che Costituzione e Codice Penale!...

  • Si sta esagerando sul problema, allora a questo punto tutti sono pedofili se non si può dare una carezza o un semplice bacio ad un/a bambino/a! Assurdo, davvero assurdo.

  • Delirioooo

  • Aggiungo. Detta professionista emerita, che si abbarbica su fantasiose motivazioni educative e più probabilmente sull’art. 40 cpv c.p., ha idea - almeno - di cosa vogliano dire le parole "fede privilegiata", "violazione del diritto di difesa", "diffamazione", "procurato allarme" .... e via dicendo? Chiaramente no! Altrimenti ci avrebbe pensato due volte prima di scrivere le fesserie che ha scritto.

  • La dirigente scolastica sembra ignorare gli articoli 33, 34 e 35 della Costituzione Italiana che delineano e tutelano l'azione educativa e didattica. La dirigente scolastica - quindi - andrebbe lei perseguita con sanzioni disciplinari esemplari, poiché inopportuna, indegna del ruolo che ricopre e pregiudizievole. Esorto il provveditore agli studi a intervenire immediatamente con i provvedimenti necessari a tutela dei lavoratori, della scuola e dell'utenza, perché non se ne può più di questi geni che agiscono "preventivamente" per poi sollevare polveroni mediatici, inutili e offensivi. Che i sindacati si sveglino, please.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Ennesimo incidente sulla statale 101: cinque i feriti, una è grave

  • Sport

    Match di volley con atleta ferito in testa e danni dentro i bagni

  • Cronaca

    Cocaina, marijuana e colpi di arma da fuoco: in manette la “banda di Guagnano”

  • Cronaca

    Capo della Polizia e Don Ciotti a Lecce: firmato protocollo per il lido per disabili

I più letti della settimana

  • Ennesimo incidente sulla statale 101: cinque i feriti, una è grave

  • Carabinieri intervengono per donna in escandescenza, ma trovano marito con droga

  • Un pugno in volto, cade e batte la testa: è in coma e non si sa chi sia

  • Finisce con l’auto nel canale del bacino: resta illesa la conducente

  • Coppia si ritrova due banditi armati in casa, terrore in pieno centro

  • Ferita infetta e insufficienza respiratoria: dopo autopsia sulla 42enne la salma ai parenti

Torna su
LeccePrima è in caricamento