Col retino a pesca (di frodo) di ricci: sanzionato

Sanzionato un sub gallipolino e sequestrata l'attrezzatura. E' stato scoperto dalla squadra nautica della polizia al largo di Torre Mozza

Metti la rete, togli la rete, metti la rete, togli la rete. Lui saliva e scendeva con il suo retino, caricando la barca di ricci. E intanto gli agenti della squadra nautica lo osservavano. Metti la rete, togli la rete. Fino a quando no gli hanno teso loro, una rete. Un sub di Gallipoli è stato scovato nei pressi di Torre Mozza dagli agenti di polizia della squadra nautica, intento ad effettuare pesca di frodo.

Accanto alla barca, c'era il galleggiante che indicava la presenza del sub. Avvicinatisi per controllare meglio cosa stesse facendo, lo hanno… pescato in flagrante. I ricci sono stati sequestrati, insieme all'attrezzatura. E per l'uomo è scattata una salata sanzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica scoperta: trovato morto in casa, la moglie era costretta a letto per una malattia

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Vino adulterato: dopo i sigilli in estate, maxi sequestro probatorio

  • Violento scontro fra auto: un uomo d’urgenza in ospedale con un trauma alla schiena

Torna su
LeccePrima è in caricamento