Giovane armato di un coltellino rapina negozio di igiene per la casa

E' successo ieri sera a Collepasso. Il soggetto, con il volto travisato, ha agito da solo ed è fuggito a piedi con 200 euro

Foto di repertorio.

COLLEPASSO – Una rapina è avvenuta ieri sera nel piccolo centro di Collepasso. Ad agire è stato un malvivente solitario, descritto come un soggetto piuttosto giovane che, poco dopo le 20, quindi quando ormai diverse attività commerciali erano in procinto di chiudere, ha deciso di fare irruzione all’interno di Punto Pi, negozio di igiene per la casa e la persona.

Volto coperto, armato di un coltello di piccole dimensioni, il malvivente si è diretto spedito verso la cassa e, sotto la minaccia dell’arma, s’è fatto consegnare il bottino, per la verità non particolarmente corposo. Ha sottratto, infatti, 200 euro. Subito dopo, il rapinatore s’è dileguato a piedi, facendo perdere le tracce per le vie del paese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Norm di Casarano che, con i colleghi della stazione locale, hanno avviato le indagini. Le ricerche, sul momento, non hanno consentito comunque di individuare il giovane che non si può escludere avesse qualche mezzo nelle vicinanze per allontanarsi in modo definitivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nulla da fare per l'80enne scomparso: trovato morto nelle campagne

  • Rientrano dal Brasile nel Salento: madre, padre e figlia positivi al Covid

  • Militari in spiaggia: sequestro in un lido, denunciato imprenditore

  • Svolta nel caso Mauro Romano: identificato un uomo, sospetto sequestratore

  • Giorgia e il fidanzato Emanuel Lo: vacanze salentine d’amore

  • Esce in bici e poi telefona alla famiglia: "Mi sono perso". Ore di ansia per un 80enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento