Colpo di notte nella ditta edile, nuovo maxi furto di tre mezzi da lavoro

Questa volta è successo a Presicce. I ladri hanno rubato due escavatori Bobcat e un camion Iveco. Indagano i carabinieri di Tricase

Foto di repertorio.

PRESICCE – Sono entrati di notte nel deposito, dopo aver forzato l’ingresso, e ne sono fuggiti con un camion Fiat Iveco e due Bobcat, minipale usate per gli scavi. Ancora una volta, mezzi di lavoro vitali per le operazioni quotidiane di un’azienda edile salentina, sono finiti nelle mani di bande di criminali.

Il furto, questa volta, è avvenuto nell’area del Capo di Leuca. Il veicolo e i mezzi per movimento terra erano di proprietà della ditta Milo Scavi di Presicce. Per quanto non fossero particolarmente nuovi, il valore della refurtiva è comunque piuttosto elevato. Si dovrebbe aggirare , infatti, fra i 60 e i 70mila euro. Sul posto, una volta scoperto il furto, sono intervenuti i carabinieri dell’aliquota operativa del Norm di Tricase, che hanno avviato le indagini. I militari hanno ascoltato il titolare della ditta e sono ora a caccia di ogni ulteriore dettagli utile. Partendo dalla visione delle videocamere di sorveglianza.

Si tratta, senza dubbio, di uno dei tanti furti su commissione, svolti da “professionisti” del settore. Specializzate sono soprattutto bande del nord della Puglia, come dimostrano altri episodi, recenti e non. Proprio nella notte fra 4 e 5 dicembre, un caso clamoroso, per l’entità del danno. Tre grossi mezzi, infatti, sono stati sottratti alla Paltek, nella zona industriale fra Galatone e Nardò, fra cui un truck Man da 250mila euro.

Di due furgoni si sono perse completamente le tracce. Mentre proprio il costoso Man, peraltro nuovo, è stato rintracciato dalla polizia in un capannone nella zona di Cerignola, portando a una denuncia per ricettazione e a nuove indagine. E dunque, che anche la pista del furto a Presicce conduca verso le stesse zone? Un'altra possibilità, da non escludere, è che gli escavatori possano servire per altri furti. Per esempio, per sradicare bancomat o casse continue. Spesso sono state impiegate all'occorrenza. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

  • Positivo a sostanze psicotrope, arrestato giovane che ha investito il belga

  • San Pietro in Lama perde il suo sindaco: stroncato da un infarto Raffaele Quarta

Torna su
LeccePrima è in caricamento