Con "Carmen" il teatro torna tra i banchi di scuola

Il teatro di qualità di qualità alza il sipario per gli studenti delle scuole salentine. E giunto ormai alla sua quattordicesima edizione il progetto destinato alle realtà scolastiche medie inferiori

Il teatro di qualità di qualità alza il sipario per gli studenti delle scuole salentine. E giunto ormai alla sua quattordicesima edizione il progetto destinato alle realtà scolastiche medie inferiori e superiori dal titolo "La Scuola a Teatro". Un'iniziativa curata dal Balletto del Sud e in collaborazione con la Provincia di Lecce e il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e che ha come obiettivo prioritario quello di avvicinare i giovani alla cultura del teatro, del balletto e della musica. Un progetto che gode della condivisione e partecipazione dei fruitori finali visto che ha potuto contare della presenza considerevole di spettatori delle passate edizioni che ha raggiunto anche la soglia fino a 3mila studenti.

La nuova edizione 2008 si svolgerà nelle mattine dei giorni 12,13 e 14 novembre prossimi nello scenario del Teatro Politeama Greco di Lecce. Il titolo proposto per quest'anno è quello di "Carmen" con le coreografie di Fredy Franzutti, le musiche di George Bizet, e scene curate da Francesco Palma. Lo spettacolo sarà presentato, sempre nello stesso teatro del capoluogo salentino, nelle serate del 13 e 14 novembre (alle 21), per poi affrontare la tournée nazionale con repliche fino al 21 gennaio.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da quattordici anni proponiamo alle scolaresche spettacoli di qualità con titoli tratti dalla tradizione romantica" spiega il coreografo Fredy Franzutti, "e lavoriamo nella certezza che una prima esperienza positiva possa diventare, in futuro, un'abitudine. Diamo l'opportunità ai giovani studenti di ammirare artisti di valore internazionale, e ci proponiamo di formare un pubblico che potrà scegliere il teatro come luogo culturale, uno spazio dove assimilare informazioni, contenuti e stimoli, anche per una crescita individuale. Da anni vediamo i risultati del nostro lavoro: un pubblico sempre più numeroso apprezza il balletto, e molte sono persone che ricordano di aver assistito al loro primo spettacolo quando andavano a scuola".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Notte di fuoco: distrutte quattro auto e danni a negozi. Immortalato un uomo

  • Arrivi da fuori regione: 20mila entro domenica, uno su tre dalla Lombardia

  • Rischio di focolaio in una Rssa: fatti 90 tamponi a operatori e anziani ospiti

Torna su
LeccePrima è in caricamento