Con il mare negli occhi… per rispettare l'ambiente

Mostra fotografica a cura dei ragazzi a Porto Cesareo, domani e domenica 19 giugno, nell'ambito del progetto di sensibilizzazione per la tutela della marina protetta

"Con il mare negli occhi, l'area marina protetta di Porto Cesareo vista e raccontata dai bambini e dai ragazzi", è tema della manifestazione in programma domani e domenica 10 giugno, nell'ambito del progetto didattico del Consorzio di gestione dell'Area Marina Protetta di Porto Cesareo. Si tratta di una mostra fotografica, che si terrà in piazza, i cui autori degli "scatti" non sono fotografi professionisti ma i bambini e i ragazzi delle scuole di Porto Cesareo e Nardò. Il progetto didattico ha rappresentato un'esperienza innovativa e coinvolgente di educazione ambientale e sensibilizzazione rivolto ai giovanissimi.

Così, gli elaborati dei ragazzi, suggestive immagini fotografiche realizzate durante il percorso formativo, sono stare raccolte in una mostra che offre spunti di riflessione anche agli adulti sul rispetto dell'ambiente ed in particolare per l'area protetta di Porto Cesareo. Il progetto, che è stato destinato a venti classi selezionate tra le scuole elementari e medie è stato ideato e condotto dalla cooperativa "Thalassia".

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento